Home / Venezia  / Mestre  / LIPU Venezia. Segnalazione di potature alberi in fase vegetativa in via San Donà

LIPU Venezia. Segnalazione di potature alberi in fase vegetativa in via San Donà

Pubblichiamo segnalazione fatta dalla LIPU Venezia  all'Ufficio Verde Pubblico del Comune di Venezia.   "Oggetto: LIPU Lega Italiana Protezione Uccelli, Sezione di Venezia, segnalazione di potatura alberi in piena fase vegetativa in località Venezia – Favaro Veneto,

Pubblichiamo segnalazione fatta dalla LIPU Venezia  all’Ufficio Verde Pubblico del Comune di Venezia.

 

“Oggetto: LIPU Lega Italiana Protezione Uccelli, Sezione di Venezia, segnalazione di potatura alberi in piena fase vegetativa in località Venezia – Favaro Veneto, Via San Dona’.

 

Spett.le Ufficio,

 

un residente nella Municipalità di Favaro Veneto, segnalava a questa Associazione l’effettuazione nel pomeriggio di sabato  10 aprile di potature alle alberature stradali nella centrale Via San Dona’, potature eseguite in piena fase vegetativa.

Si evidenzia da ampia ed acclarata bibliografia, come l’esecuzione di tale attività  espone l’albero oggetto di potatura a patologie fungine che possono portare a seccume e postume necrosi con la morte dell’albero stesso.

All’uopo si richiama quanto previsto dal Regolamento Comunale per la Tutela e la Promozione del Verde in Città, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 111 del 21.07.2003 e successive modificazioni, che recita all’art. 14.4 “La potatura viene programmata con adeguato anticipo, nel rispetto dei cicli biologici e di sviluppo delle alberature. Viene definita straordinaria nei casi in cui si manifestino situazioni non prevedibili tali da creare scompensi strutturali alla pianta stessa, con conseguente pericolo di incolumità pubblica. In entrambi i casi quando si deve eseguire una potatura occorre agire tenendo presente che:

  1. a) la riduzione della superficie fogliare si traduce in una minore disponibilità di

nutrienti per le radici e le altre parti dell’albero;

  1. b) l’esposizione frequente della corteccia dei rami più interni alla luce diretta del

sole può provocarne il surriscaldamento e conseguente indebolimento

strutturale;

  1. c) il taglio dei rami si traduce in una successiva abbondante produzione di

germogli inseriti debolmente, che con il tempo possono diventare pericolosi;

  1. d) il legno dei monconi dopo il taglio risulta vulnerabile all’attacco degli insetti e

dei funghi patogeni (…)”

 

Nonché lo stesso Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Comitato per lo Sviluppo del Verde Pubblico, nelle “Linee guida per la gestione del verde urbano e prime indicazioni per una pianificazione sostenibile” MATTM 2017, alla pag. 41 nel paragrafo 4.2.2. La potatura  recita: “Tempistica, periodo, intensità dell’intervento dovranno essere contestualizzati alle caratteristiche stazionali e vegetazionali”.

Per quanto segnalato si richiede l’interruzione delle pratiche di potatura ed il richiamo al rispetto del suddetto Regolamento Comunale per la Tutela e la Promozione del Verde in Città.

 

Il delegato della LIPU Sez. di Venezia

Dr. Gianpaolo Pamio

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni