AmbienteMestreSlide-mainVenezia

LIPU Venezia. Richiesta di tutela prati presso Forte Cosenz presentata alla Regione

1 minuti di lettura

In data 15 marzo 2022, la LIPU sezione di Venezia ha trasmesso all’Ufficio Tutela Biodiversità della Regione Veneto un documento per la richiesta di tutela dei prati di Forte Cosenz presso il Bosco di Mestre in località Favaro Veneto – Venezia, in cui si legge quanto di seguito riportato.

Una foto dell’area geografica interessata dalla richiesta

Spett.le Ufficio,

è giunta a questa Associazione un segnalazione documentata poi risultata genuina circa la compressione di habitat prioritari presso il Bosco di Mestre in località Venezia – Favaro Veneto.

Da quanto evidenziato nella segnalazione ricevuta, sono state posizionate ex novo a lato nord del manufatto del Forte in oggetto, delle piattaforme in cemento per il tiro con l’arco e relativi camminamenti. Dette strutture sovrastano i prati di interesse naturalistico nonché sono situate a pochi metri dal fossato perimetrale.

Tramite rilevamenti è stata accertata la presenza, all’interno dell’area del Forte Cosenz, di specie ad alto valore naturalistico. In particolare, Rana latastei Boulenger, 1879 e Lycaena dispar Haworth, 1803 sono entrambe inserite nell’Allegato II della Direttiva Habitat (DIRETTIVA 92/43/CEE del 21 maggio 1992 relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche). Si specifica che le specie inserite in Allegato II vengono indicate come “specie animali e vegetali di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di zone speciali di conservazione” e come indicato dall’art. 12 della suddetta Direttiva bisognose di adeguate misure di salvaguardia come stabilito dal D.P.R. 357/1997.

Unitamente alle due specie animali, sopra citate, ne sono state rilevate altre due di ambito floristico, inserite nella Lista rossa della IUNC (International Union for Conservation of Nature). Si tratta di: Planato media L. e Leucojum aestivum L.
La relativa vicinanza dell’area analizzata al sito SIC e ZPS del Bosco di Carpenedo, ne inducono ad un significativo carattere di bene tutelato.
Questa Associazione richiede al Vostro Ufficio quali misure sono poste in essere al fine di tutelare le specie in argomento. Cordialmente

Il delegato LIPU Sezione Venezia
Dr. Gianpaolo Pamio

Articoli correlati
22-21-EVENTIAttualitàSlide-main

FUORI DI PALIO

1 minuti di lettura
Tartuca, Lupa, Giraffa, Civetta, Leocorno, Nicchio, Valdimontone, Onda, Selva, Chiocciola. Dopo il 2 luglio dedicato alla Madonna di Provenzano oggi tocca a…
Scelti per voi: libriSlide-mainSostenibilità

Saponi "fai da te" e tuteli la Terra

1 minuti di lettura
Spesso è visto come un hobby ma creare saponi in casa è qualcosa di più. È un gesto di amore e di…
Slide-mainTurismoVenezia

Ferragosto da tutto esaurito nei campeggi e villaggi turistici di Cavallino-Treporti

3 minuti di lettura
Il trend eguaglia la stagione 2019, ma se da un lato c’è soddisfazione per le presenze, dall’altro preoccupa il caro energia. Il…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!