MoglianoSlide-main

L’Hotel Duca D’Aosta nel mirino della Procura di Treviso

1 minuti di lettura

L’Hotel Duca D’Aosta è nel mirino della Procura di Treviso. L’accusa è di peculato per il mancato versamento della tassa di soggiorno al Comune di Mogliano. Si tratterebbe di circa 20mila euro che sarebbero dovuti confluire nelle casse del Comune, come riporta La Tribuna.

 

Il reato di peculato viene solitamente contestato ad un pubblico ufficiale che si appropria indebitamente di beni altrui. In questo caso, l’albergatore si qualificherebbe come agente della riscossione dell’imposta di soggiorno dei clienti e quindi perseguibile per tale reato, trattandosi di beni del comune. L’amministratore unico della Termosol Servizi, società che gestisce l’hotel Duca D’Aosta, si difende dalle accuse, sostenendo che si tratterebbe di un errore.

Articoli correlati
Slide-mainSport

Nuoto, 35 medaglie: Italia Campione d'Europa

2 minuti di lettura
3.28.46. 4 secondi e passa alla Francia che arriva a 3.32.50. Praticamente il vuoto. Con 57.72 Nicolò Martinenghi nella sua frazione ha…
MargheraMestreSlide-mainTutela del CittadinoVenezia

Allerta meteo: da domani pomeriggio a venerdì mattina possibili temporali associati a rovesci, vento forte e grandine

1 minuti di lettura
La Protezione civile del Comune di Venezia, sulla base dei dati del Servizio meteorologico del Centro funzionale decentrato (CDF) della Regione Veneto,…
CulturaMestreSlide-main

La Biblioteca di Carpenedo Bissuola si rifà il look

2 minuti di lettura
Al via dal prossimo 19 agosto i lavori di ristrutturazione edilizia della Biblioteca di Carpenedo Bissuola. L’intervento è finanziato, per complessivi 200.000…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!