Food & LifestyleMoglianoSlide-main

Legumi in piazza e nella tavola: fonte di benessere con proteine e minerali

2 minuti di lettura

Sabato 10 e domenica 11 novembre torna l’appuntamento con Leguminosa, mostra mercato dei legumi, laboratori sensoriali per bambini e adulti, degustazioni.

 

Oltre trenta qualità di fagioli provenienti da tutta Italia, di cui quattro “presidio Slow Food”, oltre ad altre specie, come ceci, cece nero, lenticchie, fave, cicerchie, saranno protagonisti della seconda edizione di “Leguminosa”, mostra mercato dei legumi che si svolgerà a Mogliano Veneto in Piazza Caduti, sabato e domenica prossimi, 10 e 11 novembre. L’iniziativa è del Comune, in collaborazione con Slow Food di Treviso, Veneto a Tavola e Pro Loco cittadina.

 

Nel 2016 Nazioni Unite e FAO celebrarono l’anno internazionale dei legumi, al fine di promuoverne la conoscenza ed il valore nella scala nutrizionale. I legumi, infatti, sono ricchi di nutrienti e sono un’ottima fonte di proteine, particolarmente importanti per la salute umana. Circa il 20-25 percento del loro peso è composto da proteine, il doppio rispetto al grano e il triplo rispetto al riso. Sono semi secchi e possono essere conservati per lunghi periodi senza perdere i loro valori nutrizionali, consentendo flessibilità e una maggiore disponibilità di cibo tra un raccolto e un altro.

 

“Leguminosa a Mogliano rientra nella nostra politica di promozione tra la popolazione di uno stile di vita sano che aiuti il benessere e tenga lontani i guai. E’ un percorso che moduliamo a vali livelli, soprattutto nelle scuole dove l’orario mensa è davvero un momento di educazione alimentare e dove con i progetti “Pensa che mensa” e “Mogliano mangia bene”, vengono introdotti nell’alimentazione quotidiana e spiegati adeguatamente, cibi dimenticati spesso dalla tavola quotidiana”, afferma il Sindaco Carola Arena.

 

Il consumo regolare di legumi può, infatti, aiutare a migliorare la salute e l’alimentazione, grazie all’alto contenuto di proteine e minerali. Inoltre, includere i legumi nei sistemi di coltura intercalare e/o utilizzarli come coltura di copertura migliora la fertilità del suolo e riduce la dipendenza dai fertilizzanti chimici, poiché i legumi fissano l’azoto e liberano fosforo, contribuendo così a un sistema produttivo più sostenibile.

 
 

Tra le iniziative che daranno inizio a “Leguminosa”, l’apertura dell’esposizione “Legumi che passione”, con oltre 360 varietà di legumi,  alcune molto antiche, e le migliori produzioni  presenti in Italia e uno “Scambio di semi”, poi a cura SlowFoodEduca, con Micaela Mazzoli e Matteo Monti, sabato alle 16.00, “In bocca al lupino”, e domenica alle 10.30, “Cade a fagiuolo”, laboratori /gioco per bambini e famiglie, e alle 16.00, con Marco di Terrevive Mulino e Pastificio, “Stracotti per la pietra”, laboratorio didattico per bambini e adulti per conoscere i vari tipi di cereali e loro macinatura, a seguire prove di impasto con farine macinate a pietra.

 

Nelle due giornate in piazza saranno presenti food truck e stand gastronomici. Chef in Viaggio, proporrà Pane integrale con farina di lenticchie con cren e museto, Zuppa di fasioi e radicio, Nervetti tiepidi, borlotti e cipolla, Mozzarella in carrozza. Brambu’, invece, Chili di carne Fassona Piemontese con fagioli Giàlet della Val Belluna, Polpette di Fassona Piemontese con lenticchie di Rascino al latte di cocco, Happy Pig: pane artigianale al radicchio di Treviso, hamburger di pastin bellunese, formaggio Fresco Pecora Bio, julienne di cavolo e cipolla caramellata, Patata Miller: pane alle patate, frittata alle erbe di campo, spinacino fresco, pomodori, “Fiaschetto di Torre Guaceto”,  pesto genovese artigianale e maionese biologica. Infine la Pro Loco Mogliano, sabato proporrà zuppa di legumi con crostini, panini con salsiccia e cipolla, salsiccia con polenta e fagioli in umido, arrosticini, mentre domenica risotto con legumi,  panini con salsiccia e cipolla, salsiccia con polenta e fagioli in umido, arrosticini.

 

“Grazie a questa manifestazione innalziamo ancora il livello delle nostre proposte di approfondimento sui temi della tavola, del mangiare sano e della scoperta di nuove proposte o riscoperta di quelle andate perdute. Si tratta di un mondo che interessa sempre più persone che sono disposte a muoversi alla ricerca di qualità, ed è questo che noi proponiamo”, ha dichiarato l’assessore alle attività produttive, Ferdinando Minello.

Articoli correlati
AnimaliSlide-main

#Donaunacoperta al canile più vicino

2 minuti di lettura
L’inverno sta ormai arrivando e migliaia di animali lo trascorreranno ancora una volta al freddo, nel box di un rifugio. LNDC Animal…
Slide-mainZero Branco

Zero Branco, patto di fratellanza con il comune ucraino di Ivano-Frankove

2 minuti di lettura
Il 30 novembre il voto unanime del Consiglio Comunale. Al paese ucraino, a poco più di 20 chilometri da Leopoli, nel marzo…
Italia MondoSlide-mainSport

Parigi 2024, ecco come fare per assistere ai Giochi Olimpici

3 minuti di lettura
La prima fase della biglietteria dei Giochi Olimpici di Parigi 2024 si è aperto il 1° dicembre, offrendo ai fan di tutto…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio