Slide-main

Le donne in Arabia Saudita finalmente potranno guidare l’auto

1 minuti di lettura

La notizia ha dell’incredibile, ma a quanto pare le donne in Arabia Saudita non potevano guidare l’auto, era loro proibito e se avessero trasgredito le sanzioni erano molto rigide.

 

Da oggi Re Salman, sovrano dell’Arabia Saudita, ha disposto che finalmente le donne possono guidare, ma attenzione l’editto non è ancora in vigore quindi aspettiamo, chissà che non ci ripensi.

 

Il tutto nasce dalla convinzione, espressa anche da autorevoli Imam, che la donna ha un cervello per tre quarti inferiore a quello dell’uomo. Viene da pensare che qualche autorevole studioso del lontano sultanato abbia scoperto che le cose non stanno proprio così.

 

Tuttavia ancora oggi in Arabia Saudita è in vigore la Sharia, legge Islamica, che decreta che le donne non possono viaggiare da sole all’estero, non possono sposarsi, ne frequentare le scuole superiori e sottoporsi ad alcuni esami medici senza il permesso di un tutore, naturalmente rigorosamente maschio.

 

Infine, alla faccia della libertà, non possono pregare con gli uomini e che possono riunirsi solo in luoghi esclusivamente dedicati a loro..

 

Bene accogliamo con gioia la notizia che le povere saudite finalmente potranno godere l’ebrezza della velocità su di un’auto da loro guidata, per tutte le altre proibizioni aspettiamo che i signori uomini sauditi capiscano che la donna è come un uomo e spesso molto di più, ma temo che ci vorrà del tempo.

Articoli correlati
Slide-mainTreviso

Treviso. All’ex Macello comunale una comunità alloggio per le persone in difficoltà

2 minuti di lettura
Una comunità alloggio e spazi per le persone in difficoltà all’ex macello comunale, in via Castello d’Amore, in un’area di circa mille…
Italia MondoSì, ViaggiareSlide-mainTurismo

I fari più belli del mondo

2 minuti di lettura
La loro luce è stata la guida per i marinai nel buio e la speranza durante le tempeste. Situati in luoghi di…
ArteCulturaSlide-mainVeneto

Appropriation, a Chioggia arrivano miti, icone e simboli nell'arte contemporanea

2 minuti di lettura
Cosa c’entrano le favole di Hans Christian Andersen con Andy Warhol? La Nike di Samotracia con Arman? Claude Monet con Mario Schifano?…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!