CulturaSlide-mainTreviso

“larte de labbacho”: nasce a Treviso il primo libro di aritmetica stampato al mondo

2 minuti di lettura

Proseguono anche nel 2023 i “Giovedì della cultura” della Fondazione Cassamarca, appuntamenti settimanali ospitati, alle ore 18, a Casa dei Carraresi. Il primo appuntamento del nuovo anno sarà il 12 gennaio ed è dedicato a “larte de labbacho”. Relatore è Quirino Alessandro Bortolato, già docente di matematica e fisica e socio dell’Ateneo di Treviso.

TREVISO – Il primo libro di aritmetica stampato al mondo nasce proprio a Treviso. Pubblicato nel 1478 in veneto tardo-medioevale, Larte de labbacho è il primo libro di matematica a stampa apparso al mondo e costituisce la matrice di tutti i successivi manuali di didattica dell’aritmetica. Il testo originale tratta principalmente delle operazioni di calcolo scritto (numerazione, addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione) per la soluzione dei problemi commerciali, della “Regola delle tre cose” applicata come algoritmo principale nel mondo delle società, degli scambi, dei baratti, della confezione delle monete e del calcolo delle provvigioni e della tara. Un capitolo a parte riguarda la data della Pasqua cristiana.

È stato tradotto e proposto per la prima volta in traduzione italiana nel 2021.

La sua lettura è consigliata a tutti coloro – studenti, insegnanti, ricercatori della didattica e studiosi appassionati – che siano interessati a capire come la matematica veniva insegnata un tempo e come potrebbe essere insegnata oggi.

L’incunabolo è la madre dello “Spirito di Treviso”, cioè di tutte le innovazioni di didattica matematica, nate e sviluppate nel Trevigiano nel corso dei secoli successivi, che hanno visto come protagonisti i Riccati e la loro Schola, Giovanni Rizzetti (1675-1751), Giovanni Battista Nicolai (1726-1793), i preti-matematici Pellizzari, Adele Capuzzo Dolcetta (1857-1905), Attilio Palatini (1889-1949), Corrado Gini (1884-1965), ecc.

Di esso attualmente esistono 14 copie nelle biblioteche (6 in Italia, 2 in Gran Bretagna, 5 negli Stati Uniti e una in Giappone).

Quirino Alessandro Bortolato è laureato in Fisica e ha insegnato matematica e fisica per oltre quarant’anni. Da 1993 è socio ordinario dell’Ateneo di Treviso, per il quale cura un’attività di divulgazione e conferenze sulla storia della fisica e della matematica, con particolare riguardo al territorio veneto. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra le quali si segnalano «Il carteggio inedito Boncompagni-Fapanni (1865) sull’ “Aritmetica di Treviso, 1478”», «Atti del Convegno “I Riccati e le scienze nel Settecento veneto”», «Giovanni Rizzetti fisico: la polemica antinewtoniana». È anche autore di contributi apparsi in «I papi del XX secolo», «Il Museo di san Pio X a Salzano», «Before and after Luca Pacioli» e «Luca Pacioli Maestro di contabilità-Matematico-Filosofo della natura». Ne 2013 e nel 2016 ha avuto due riconoscimenti dal CONI.

Articoli correlati
TrevisoZero Branco

Carabinieri, le ultime attività in provincia di Treviso

1 minuti di lettura
I Carabinieri della Stazione di Zero Branco hanno denunciato per porto d’armi od oggetti atti ad offendere un 28enne originario del Burkina…
IntervisteSlide-mainSpeciale Peregrinatio Beati Rosarii LivatinoVideo

L'emozione del Dott. Alfredo Robledo alla vista della camicia del Beato Livatino (VIDEO)

1 minuti di lettura
Tra le tappe conclusive della Peregrinatio Livatino, la sede di Confindustria. Nel convegno dedicato alla figura del giudice Livatino dal titolo “Beato…
Tempo liberoTreviso

Carnevale, un mese di spettacoli e divertimento nei Comuni della Marca

3 minuti di lettura
Novanta tra carri allegorici e gruppi mascherati, 8.500 figuranti, 21 sfilate per altrettanti Comuni e sette eventi per famiglie, almeno 250mila spettatori attesi lungo…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio