AttualitàSlide-mainTrevisoVeneto

“L’Arma per me è tutto”. I 100 anni del Maresciallo Capo in congedo Filippo Lavinio Geniale Scatizza

2 minuti di lettura

Giornata davvero speciale per l’Arma dei Carabinieri di Treviso, che si è stretta al Maresciallo Capo in congedo Filippo Lavinio Geniale Scatizza nel giorno del suo centesimo compleanno.

Stamattina il Sottufficiale ha ricevuto la visita, nella sua casa di Spresiano, del Colonnello Gianfilippo Magro, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Treviso, che, accompagnato dal Tenente Vincenzo Ferraiuolo, Comandante del NORM della Compagnia di Treviso e dal Luogotenente C.S. Mauro Orru’, Comandante della Stazione di Spresiano, ha portato il saluto e gli auguri del Comandante Generale dell’Arma, Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi.

Il Maresciallo Scatizza è nato a Urbisaglia, in provincia di Macerata, nel 1922 e dopo l’arruolamento, nel 1941, in pieno conflitto mondiale, ha prestato servizio ad Ancona, Ferrara, poi a Venezia e, da ultimo, al Comando della Stazione Carabinieri di Spresiano, incarico che ha conservato fino al suo congedo. Una “famiglia nell’Arma” quella degli Scatizza, con ben sei membri che hanno prestato servizio, con vari gradi e incarichi, nella “Benemerita”.

L’incontro è culminato con la consegna di un dono – un crest con lo stemma araldico della   “sua” Arma –  inviato personalmente al  Sottufficiale  dal Comandante Generale, che nel suo messaggio augurale ne ha evidenziato “il percorso al servizio della comunità e delle istituzioni, un prezioso patrimonio da trasmettere quale esempio alle giovani generazioni”.   

Il Maresciallo Scatizza, visibilmente emozionato, ha ringraziato gli ufficiali intervenuti per la gradita visita ricevuta e per     aver voluto festeggiare insieme il formidabile traguardo raggiunto.

Successivamente, presso il Comune di Spresiano, il Sindaco Marco Della Pietra, nel ringraziare l’Arma per il quotidiano impegno al servizio dei cittadini, ha consegnato una targa di riconoscimento al Maresciallo Scatizza, accompagnato dalla figlia Donatella e da numerosi soci e benemerite della locale Sezione della Associazione Nazionale Carabinieri, evidenziandone la figura, davvero rappresentativa e conosciuta nella comunità alle porte di Treviso. A margine della  sobria  ma  significativa cerimonia,  ai presenti  che gli chiedevano  cosa avesse rappresentato  l’Arma  nella  sua  vita,  il Maresciallo,  senza  alcuna esitazione ha risposto, deciso: “tutto“.

Anche il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha voluto unirsi al coro di auguri: “100 anni sono un traguardo eccezionale: lo sono ancor di più se chi li festeggia, dopo aver prestato orgogliosamente servizio nell’Arma dei Carabinieri, afferma che l’Arma ha rappresentato tutto nella vita. Al Maresciallo Capo in congedo Filippo Lavinio Geniale Scatizza faccio in miei più sinceri auguri di buon compleanno. Quello del Maresciallo Capo Scatizza è un esempio di servizio alla comunità e alle istituzioni reso con impegno e orgoglio. Il suo sia un esempio per le giovani generazioni”.

Articoli correlati
AttualitàSlide-mainTutela del Cittadino

Le Vele di Scampia

2 minuti di lettura
Il luogo, teatro della tragedia, la Vela Celeste, fa parte di 7 edifici costruiti tra il 1962 e il 1975 su un…
Olimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

Niente Olimpiadi per Sinner

1 minuti di lettura
Il numero 1 del tennis Jannik Sinner ha comunicato poco fa sui suoi canali Social che non parteciperà alle Olimpiadi di Parigi…
ArteCittà Metropolitana di VeneziaSlide-mainVenezia

Premiato il 100.000 visitatore della Biennale d'Arte

1 minuti di lettura
Un ricordo al fortunato visitatore 100mila dell’esposizione VENEZIA – Due ingressi gratuiti per visitare il Teatro La Fenice di Venezia, una targa…