Home / Cultura  / #instacult  / La variante inglese. Questa volta non si parla della Variante di valico o di quella del Comelico

La variante inglese. Questa volta non si parla della Variante di valico o di quella del Comelico

Nooo, questa volta non si parla della Variante di valico o di quella del Comelico. La situazione è ben diversa, sembra sia in arrivo una tempesta che farebbe arrossire tutta la penisola, altro che zone gialle. La

Nooo, questa volta non si parla della Variante di valico o di quella del Comelico.

La situazione è ben diversa, sembra sia in arrivo una tempesta che farebbe arrossire tutta la penisola, altro che zone gialle.

La variante inglese, spauracchio sempre più circolante e contagioso con i sintomi stessi del Covid-19 e con i vaccini che fortunatamente appaiono efficaci.

Ma non c’è pace, Draghi che parte con lo sci sbagliato, il Ministro Speranza impaurito che ferma tutto e i vaccini al palo, con le regioni che si immolano senza essere ascoltate.

Caos neanche tanto calmo, con il governo diviso prima della fiducia e le prime bordate verso Super Mario che nella sua agendina tascabile sicuramente ha sottolineato con il pennarello indelebile 3 punti: Recovery Fund, campagna vaccinale e blocco dei licenziamenti, oltre alla bomba ristori.

Le prossime settimane diranno la loro, teniamoci forte.

 

Instacult di Mauro Lama

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni