AmbienteSlide-mainZero Branco

La terra sta soffrendo: la risposta buddhista

1 minuti di lettura

La terra sta soffrendo, così come tutto l’ambiente che ci ha dato ospitalità finora. Un assunto incontrovertibile, ma soprattutto di cui non possiamo più non occuparci.

Il Centro Lama Tzong Khapa, la comunità buddista di Zero Branco, in provincia di Treviso, invita ad affrontare questo argomento. Per tutto il mese di agosto ogni mercoledì sera propone discussioni, meditazioni ed esercitazioni finalizzate a smuovere la coscienza collettiva verso un’ormai radicata consapevolezza che di tempo non ne è rimasto: se non invertiamo la rotta a rimetterci saremo noi, i nostri figli e i figli dei nostri figli.

Gli incontri proposti dal Centro trovano fondamento negli insegnamenti di Andy Wistreich, maestro buddhista che vive nel sud-ovest dell’Inghilterra, membro del Gruppo di Studio Saraswat. Ma sono allineati anche alla più recente tendenza del Buddhismo, su cui insistono da decenni maestri come il Dalai Lama, Thích Nhất Hạnh, Richard Matthieu. Questa posizione è chiamata “Ecodharma” ed è la risposta buddhista all’attuale situazione ecologica, una combinazione della cura per le questioni ecologiche (eco) con gli insegnamenti del buddhismo e delle tradizioni spirituali connesse (dharma).

La necessità di affrontare certi temi nasce dalla situazione esplosa nel 2020. Quell’anno era iniziato con un evento funesto, un olocausto di animali morti nel brusch dell’Australia. Un lutto viscerale e incontenibile per quell’atroce sacrificio di esseri.

Nacque allora la consapevolezza che il buddhismo deve parlare a tutti, deve anche entrare nella società, per modificarla, per evitare il collasso collettivo che pare oramai inevitabile.

il Centro Lama Tzong Khapa di Zero Branco

La prima domanda che verrà posta negli incontri verte sulla fattibilità di andare oltre la cultura barbarica, quella che stiamo vivendo fatta di crudeltà e di eccessivo materialismo, dove la ricchezza materiale è legata strettamente all’uso del potere. Tutto questo in un ambiente sociale dominato da narcisismo e sociopatia.

Queste riflessioni saranno analizzate senza perdere mai di vista i tradizionali insegnamenti buddhisti, ma adattandoli e rendendoli attuali alla realtà contemporanea.

Gli incontri sono aperti a tutte le persone interessate a questi temi e non solo alla ristretta comunità dei praticanti e si svolgeranno ogni mercoledì alle 20:30 presso la sede del Centro a Zero Branco Via Peseggiana 31, ma ci si potrà collegare anche on line via zoom (https://us02web.zoom.us/j/8752429728).

(foto di copertina tratta dalla pagina Facebook del Centro)

Articoli correlati
Pillole di storia, arte e umanitàSlide-mainStorie dal mondo

La vita è un Valore in un mondo fuori controllo - Giornata per la Vita

1 minuti di lettura
La sensazione di camminare sulle sabbie mobili, su un terreno debole e privo della capacità di sostenere pesi è oramai un dato…
SaluteSlide-mainSocialeTreviso

L’Ulss 2 premiata da Fondazione Onda per il progetto “Ferie Solidali”

2 minuti di lettura
La testimonianza: “Grazie ai colleghi e all’azienda: mi hanno donato tempo per gestire dolore e malattia”. Colleghi che aiutano colleghi, in particolare…
Slide-mainSportVeneto

Lo sport paralimpico del Veneto fa il pieno di solidarietà

5 minuti di lettura
Quasi 6mila voti su Facebook e una giuria tecnica hanno assegnato un montepremi complessivo da più di 10mila euro. Tra le discipline…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio