La risposta del sindaco Bortolato al consigliere Ceschin in merito al CCR

Riceviamo e pubblichiamo la breve risposta del sindaco Davide Bortolato alle dichiarazioni sollevate dal Consigliere Ceschin in merito al Consiglio Comunale dei Ragazzi

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha perso brio e forza ed ora c’è bisogno di nuova linfa vitale. Come di consueto il consigliere Ceschin accende gli allarmi inutilmente. Il CCR, importante organo del nostro Comune, in vigore dall’anno 2000 in virtù dell’art.12 legge 176/1991 di cui alla convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, andrà presto ad eleggere le rappresentanze ed inizierà anche quest’anno il suo ammirevole lavoro.

Questa Amministrazione già i primi giorni di dicembre ha convocato i tutor scolastici per indire le nuove elezioni e successivamente il 16 dicembre ha incontrato un genitore delegato e la storica coordinatrice del CCR.

Consideriamo che nel passato quinquennio i ragazzi del CCR non sono mai stati accolti in Consiglio Comunale come consuetudine e che, sempre nell’ultimo quinquennio le richieste e le istanze portate dai bambini siano state completamente dimenticate a favore di una prosopopea educativa e politica fatta dall’ex Vicesindaco Ceschin.

Infatti i ragazzi, nell’ultimo periodo del CCR, hanno ricoperto un ruolo passivo, marginale e non propositivo e attivo come da dettami del Progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi. L’ultima turnata del rinnovo del CCR è stata fatta il 17 dicembre 2018 in tutta fretta senza dare nemmeno la possibilità ai giovani di cominciare la loro “campagna elettorale”.

Dalla nostra Amministrazione subito è stato richiesto un nuovo appuntamento con le tutor della scuola per poter indire le elezioni alla ripresa delle attività scolastiche dopo il periodo natalizio. Solo la scorsa settimana abbiamo ricevuto la conferma dell’appuntamento che è stato fissato per questa settimana.

L’assessore Tochet e il consigliere delegato Bison stanno già lavorando per far ripartire con più brio e più energie di sempre il CCR, caratterizzando con partecipazione, confronto e senso civico il progetto che ha senso solamente se i ragazzi sono al centro del progetto stesso e mai deve essere strumentalizzato dalla politica come il nostro consigliere Ceschin ha fatto.

Commenta la news

commenti

Redazione Il Nuovo Terraglio

Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

Treviso, al St. Thomas “birre sospese” per il personale sanitario

  Al motto “St. Thomas Porta bene”, al via da domani l'iniziativa pensata per dire “grazie” a chi ha combattuto…

4 ore ago

Spienea. Incendio di garage, due feriti

Alle 12:50, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Trento a Spinea per l’incendio di un garage propagatosi all’abitazione:…

4 ore ago

Mogliano ringrazia chi ha donato per l’emergenza sanitaria

Un sentito ringraziamento a chi ha contribuito alle donazioni per l’emergenza Covid-19. L’amministrazione è grata ai molti cittadini che -…

4 ore ago

Ritorno alla quasi normalità anche per i servizi dell’Ecocentro di Mogliano

Ad esclusione del sabato pomeriggio l’Ecocentro di via Ronzinella si appresta a ripartire con il servizio classico, senza necessità di…

5 ore ago

Al via [e]Design festival 2020

Un dialogo tra estetica ed etica, tra sostenibilità ed economia circolare   Un progetto innovativo e originale, il primo in…

5 ore ago

Museo Santa Caterina, arrivano nuovi angoli relax e lettura

Siglata la partnership tra Amministrazione Comunale, [e]Design festival e MIDJ S.p.A. che prevede l’allestimento dei due chiostri del complesso di…

5 ore ago