Home / Mogliano  / Quartieri  / Centro-Nord  / La prostituzione via dal centro

La prostituzione via dal centro

Identificati in un mese e mezzo un centinaio di conducenti e una sessantina di prostitute. Quattro sanzioni da 500 euro Mitigata la presenza di prostitute nel centro abitato di Mogliano Veneto, grazie al pattugliamento notturno che la

Identificati in un mese e mezzo un centinaio di conducenti e una sessantina di prostitute.
Quattro sanzioni da 500 euro

Mitigata la presenza di prostitute nel centro abitato di Mogliano Veneto, grazie al pattugliamento notturno che la Polizia locale svolge da circa un mese e mezzo.
I controlli sono stati effettuati da una o due pattuglie con una programmazione casuale in modo da
sfruttare il fattore sorpresa ed hanno avuto l’effetto desiderato di scoraggiare l’esercizio della prostituzione nella zona più centrale del Terraglio, dove a fine primavera non era inusuale incrociare ragazze al lavoro per chi usciva da un ristorante o una pizzeria.


“Abbiamo già svolto cinque pattugliamenti e continueremo sicuramente fino alla fine di settembre,
per poi fare una valutazione complessiva e decidere se e come proseguire. Il dato certo è che ora le ragazze esercitano un po’ più in la e che la presenza della Polizia locale di sera e di notte è utile deterrente anche per altre tipologie di problematiche. Diciamo che ora il centro abitato è più sotto controllo e più sereno”, ha commentato l’Assessore alla sicurezza, Filippo Catuzzato.
Dai report di questa attività che è non solo antiprostituzione ma a 360 gradi rispetto alle competenze della Polizia locale, emerge che sono stati effettuati circa 90 controlli di polizia stradale, identificando un centinaio di conducenti, e numerosi passeggeri. Di questi nessuno è stato trovato in stato di ebbrezza.


Sono state, inoltre, identificate anche una sessantina di prostitute, spesso più volte le stesse, che risultano essere per lo più rumene e ungheresi con età media piuttosto bassa, compresa tra i 21 e i
26 anni.
In quattro casi sono state elevate le sanzioni massime, pari a 500 euro, previste dal regolamento sulla prostituzione, con due verbali a carico di clienti e due di prostitute, cui sono stati contestati la contrattazione di prestazioni o addirittura la prestazione in atto.
Sul fronte del codice della strada, inoltre, sono state rilevate una quindicina di violazioni di varia natura e sei transiti di autocarri in orari e zone vietati.


Nel corso dei pattugliamenti gli agenti della Polizia locale hanno incrociato le pattuglie dei carabinieri con i quali sono stati condivisi ed analizzati i dati dei controlli per una maggiore efficacia dei relativi compiti.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni