ArteSlide-mainTreviso

La mostra di Andy Warhol alla Banca Mediolanum di Treviso

2 minuti di lettura

È atterrata nella sede dell’ufficio dei consulenti finanziari di Banca Mediolanum di Treviso, di piazza Pola, la mostra dedicata a Andy Warhol “Miti oltre il tempo – Marilyn, Jackie e John F. Kennedy. Un satellite dell’Orangerie della Reggia di Monza “ANDY WARHOL. L’alchimista degli anni Sessanta”, inaugurata il 25 gennaio scorso e aperta fino al 31 marzo 2019.
 
Curata da Maurizio Vanni, la mostra è organizzata dall’associazione culturale Spirale D’Idee di Massimo Ferrarotti, che venerdì pomeriggio era nella sede trevigiana per formare le guide.
 
La mostra rimarrà aperta anche di sabato e domenica, e sarà possibile visitarla con tanto di guida, prenotazione su eventbrite.it. Per prenotare invece le visite di un gruppo, si consiglia di chiamare il centralino dell’ufficio allo 0422.590151.
 
“Questo è un piccolo satellite – spiega il presidente dell’associazione Massimo Ferrarotti – proveniente direttamente dalla Reggia di Monza. Sono 11 opere, di cui 9 legate all’immagine di Marilyn Monroe, una di John F. Kennedy e una tela con un dollaro”.
 
Le opere di Marilyn e quella di Kennedy infatti sono serigrafie su carta. Il dollaro, simbolo del consumismo e della società americana, è una serigrafia su tela. Una tela particolare che è un tovagliolo.  
 
Le opere fanno parte di una collezione privata e rientrano nelle 45 opere inedite ora custodite a Monza. Le collezioni sono italiane, soltanto una proviene da Lugano.
 
“Una mostra eccezionale – dice Ferrarotti – quella di Monza che ha visto in un mese 5 mila visitatori, battendo i record di tutti i musei di Monza. Questa è la prima volta all’interno di una banca”. Una banca trasformata in un piccolo museo dove ieri per l’inaugurazione erano presenti oltre 200 persone.
 
 

 
 

Perché in una banca?

 
“Da quando abbiamo aperto a Treviso – spiega Andrea Barzan, private senior manager e responsabile dell’ufficio dei consulenti, trevigiano – abbiamo deciso di aprire la banca agli spazi della cultura. E infatti l’abbiamo fatto con la mostra del fumettista Giorgio Cavazzano, con la mostra sul Kosovo, con Elisa Rossi e con Giovanni Luca Massarin. Treviso è città d’arte e riteniamo sia importante condividere e promuovere la cultura”.
 
Non solo cultura ma anche beneficienza. L’entrata è libera, ma all’entrata della sede c’è una cassettina dove ognuno può fare una piccola offerta. Questa sarà devoluta in beneficienza, in quanto ogni mostra è legata a una Onlus.
 
La mostra è legata alla Fondazione Mediolanum Onlus che si impegna assieme alle associazioni A.B.C., CasAmica e Cilla, a raccogliere fondi “Come a casa”, per offrire accoglienza gratuita, per un anno, alle famiglie con minori gravemente malati.
Per ogni euro raccolto la Fondazione lo raddoppia.
 
L’ufficio dei consulenti finanziari di Banca Mediolanum Treviso inoltre è reduce dall’aver donato 3 mila 300 euro, dopo lo spettacolo dei comici veneziani Carlo e Giorgio, al Comune di Rocca Pietore, uno di quelli più gravemente colpito dall’alluvione nel bellunese di novembre scorso.
 

Articoli correlati
AnimaliSlide-main

8 agosto, Giornata Internazionale del Gatto (perché una non basta)

1 minuti di lettura
Sono al primo posto nella classifica degli animali da compagnia. Nel mondo vivono circa 650 milioni di gatti, tra randagi, domestici e…
Slide-mainTutela Consumatori

Cancellato volo Ryanair Verona-Brindisi, ai passeggeri rimborsi di 250 euro

1 minuti di lettura
Mattina da dimenticare per moltissimi passeggeri Ryanair alle prese con la cancellazione improvvisa da parte della compagnia aerea. Il volo Verona-Brindisi, infatti,…
Slide-mainTrevisoTutela del CittadinoVeneto

Carabinieri, un fermo e due arresti nel coneglianese

1 minuti di lettura
Intervento in flagranza di reato operato nella nottata appena trascorsa dai Carabinieri della Compagnia di Conegliano (TV) che hanno arrestato per tentato…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!