Home / Cultura  / La biblioteca comunale “E. Scoffone” cambia gestione

La biblioteca comunale “E. Scoffone” cambia gestione

La novità dell’apertura anche il sabato pomeriggio   Inizia oggi la nuova gestione dei servizi al pubblico della biblioteca comunale “E. Scoffone” di via De Gasperi, affidata alla cooperativa sociale Socioculturale. Si tratta di un passaggio complesso, che

La novità dell’apertura anche il sabato pomeriggio

 

Inizia oggi la nuova gestione dei servizi al pubblico della biblioteca comunale “E. Scoffone” di via De Gasperi, affidata alla cooperativa sociale Socioculturale.
Si tratta di un passaggio complesso, che sta impegnando tutto il personale della biblioteca e che porterà a un miglioramento dei servizi offerti.
Socioculturale impiegherà personale altamente qualificato, in possesso di titolo di studio idoneo, garantendo all’utenza un intervento efficace e di elevata qualità.

 

I servizi offerti prevedono la catalogazione e l’inventariazione bibliografica, il riordino bibliotecario, la gestione di sale di lettura e di studio, del prestito e interprestito e il riordino degli archivi.
In particolare, le persone potranno contare su un’assistenza qualificata per le richieste e le informazioni necessarie a garantire un’agevole consultazione del patrimonio librario e di banche dati, provvedendo, allo stesso tempo, a dare indicazioni riguardanti la struttura della biblioteca, ai servizi disponibili e alla dislocazione del materiale bibliografico e informativo.

 

Rimangono al momento sospesi l’accesso alle sale interne della biblioteca e il loro utilizzo per motivi di studio, l’accesso ai quotidiani e ai periodici e l’utilizzo delle postazioni fisse per la navigazione Internet.

 

L’assessore alla Cultura Giorgio Copparoni: “Tre le parole chiave: rilancio, ottimizzazione, qualità”

“L’esternalizzazione di questo servizio va declinata ponendo l’accento su alcune parole-chiave: rilancio della biblioteca, ottimizzazione del servizio di front e back-office, qualità conseguente dalle specifiche competenze del personale impiegato, che ha un curriculum di assoluto spessore” – afferma il vice sindaco e assessore alla Cultura, Giorgio Copparoni – senza dimenticare che le attività di promozione della lettura e tutte le attività di contorno resteranno in capo al Settore Cultura, che continuerà a svolgere una funzione di affiancamento, supporto e supervisione del buon andamento del servizio erogato ai nostri concittadini”.

 

Orari d’apertura

Nell’attuale periodo di emergenza da Covid-19, in osservanza delle linee guida regionali per l’apertura al pubblico di musei, archivi e biblioteche, sarà svolto solo il servizio di prestito e interprestito di libri e DVD su prenotazione, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30, il martedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 17.30.
Nuovo accesso al servizio, il sabato dalle 14.00 alle 17.00.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni