Home / Slide-main  / Jesolo: rumeno denuncia di essere stato picchiato e derubato da baby gang. Tutto falso

Jesolo: rumeno denuncia di essere stato picchiato e derubato da baby gang. Tutto falso

I fatti risalgono a domenica verso mezzogiorno, quando, un giovane rumeno di 27 anni, pregiudicato e residente ad Azzano X (PN), si è recato al pronto soccorso di Jesolo per farsi medicare alcune ferite. Ai

I fatti risalgono a domenica verso mezzogiorno, quando, un giovane rumeno di 27 anni, pregiudicato e residente ad Azzano X (PN), si è recato al pronto soccorso di Jesolo per farsi medicare alcune ferite. Ai medici ha dichiarato di aver subìto un’aggressione da parte di alcuni ragazzi in via Aquileia verso le 6 della mattina.

 

L’uomo ha raccontato di essersi fermato con l’auto al passaggio pedonale nei pressi della ruota panoramica di Piazza Brescia per far passare alcuni giovani, che, invece di attraversare la strada, lo hanno accerchiato e derubato di orologio, anello d’oro con diamanti e bracciale di Cartier.

 

I Carabinieri di Jesolo e del nucleo operativo di San Donà di Piave, nonostante alcune dichiarazioni contradditorie dell’uomo, hanno dato il via alle indagini. Dopo l’attenta visione delle telecamere di sicurezza poste nella zona, non riscontrando alcun elemento che potesse dar supporto a ciò che il ventisettenne aveva dichiarato, i carabinieri l’hanno messo alle strette.

 

L’uomo ha confessato di aver inventato tutto, sia l’aggressione che la rapina. Il giovane ha ammesso di aver trascorso la notte a Jesolo, ma le ferite, se l’era procurate non a causa di una presunta baby gang, ma a seguito di una lite con alcuni utenti della strada. I Carabinieri l’hanno denunciato per simulazione di reato.

 

Fonte: Venezia Today

 

 

 

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni