JesoloSlide-main

Jesolo, cala il sipario sul Villaggio di Natale

2 minuti di lettura

Cerimonia di chiusura per il grande villaggio dedicato al Natale di Jesolo che ha accolto oltre 200mila persone. Il sindaco: “Una scommessa vinta”. Nel frattempo il Presepe di ghiaccio taglia il traguardo dei 50mila visitatori.

JESOLO – Si spengono le luci sul Mercatino di Natale. Il sindaco Christofer De Zotti ha partecipato ieri, insieme agli altri componenti della giunta comunale, alla cerimonia di chiusura della manifestazione che dal 26 novembre ha animato piazza Mazzini, via Silvio Trentin e piazza Aurora con le casette, pista di ghiaccio, giostre e spettacoli per i più piccoli. In questo mese e mezzo di attività, il Mercatino di Natale di Jesolo è stato visitato da oltre 200mila persone.

L’edizione 2022/2023 della manifestazione ha visto l’introduzione di numerose novità, a partire dalla gestione diretta dell’affidamento delle oltre 70 casette che hanno composto il mercatino e una nuova direzione dell’animazione. Il bando pubblico predisposto dall’amministrazione per l’assegnazione stabiliva che non più del 40% delle casette avrebbe potuto essere destinato ad attività di somministrazione di cibo e bevande, privilegiando così la vendita di oggetti di artigianato e prodotti tipici locali. La casa di Babbo Natale ha trovato sede in questa edizione in piazza Aurora, dove il personaggio amato da tutti i bambini è arrivato l’8 dicembre, a bordo di una carrozza, al fianco dell’amministrazione.

Nel frattempo il Presepe di ghiaccio di piazza I Maggio ha tagliato ieri il traguardo dei 50.000 visitatori fissato come obiettivo dall’amministrazione il giorno dell’inaugurazione, l’8 dicembre. La manifestazione è alla sua seconda edizione dopo l’esordio dell’anno scorso, quando chiuse i battenti con 43.000 ingressi. Il ritorno del Presepe di ghiaccio, curato dagli artisti dell’Accademia italiana ghiaccio artistico, ha visto quest’anno un raddoppio della superficie espositiva.

Nuovo traguardo anche per lo Jesolo Sand Nativity, che grazie alle oltre 7.000 visite registrate ieri ha superato quota 100.000 visitatori.

Una scommessa vinta. Il Mercatino di Natale è stato un primo importante banco di prova per questa amministrazione, che ha voluto dare la propria impronta a una manifestazione consolidata. Qualcuno non credeva che si potesse fare meglio attraverso la gestione diretta, invece noi ci abbiamo creduto e l’apprezzamento della gente ha confermato la bontà delle nostre scelte. Il contesto difficile che si è venuto a creare con lo scoppio della guerra in Europa dell’Est, e il contestuale aumento dei costi per le materie prime, ci ha costretti a rivedere i nostri piani per contenere le spese, chiudendo in un cassetto ad esempio il progetto sulle luminarie – dichiarano il sindaco della Città di Jesolo, Christofer De Zotti, e l’assessore al Commercio, Alessandro Perazzolo -. Ottima anche la risposta del pubblico alla seconda e rinnovata edizione del Presepe di ghiaccio, che a due settimane dalla chiusura ha già raggiunto l’obiettivo dei 50.000 visitatori”.

Articoli correlati
CulturaItalia MondoSlide-main

A Roma la mummia di Ramses. Il faraone immortale

2 minuti di lettura
Giovedì 9 febbraio, presso la Sala Piacentiniana del Palazzo del Rettorato dell’Università La Sapienza di Roma, si terrà l’inaugurazione della mostra La mummia di…
AmbienteSlide-mainSostenibilità

Paper Week 2023: Comieco cerca i prossimi protagonisti

1 minuti di lettura
Tutti sono protagonisti del ciclo del riciclo di carta e cartone. Parola di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a…
AmbienteItalia MondoSlide-main

Commissione Europea, nuovi rigorosi limiti di residui di pesticidi per proteggere gli impollinatori

1 minuti di lettura
la Commissione Europea ha adottato nuove norme che, una volta applicabili, ridurranno i limiti massimi di residui di due pesticidi negli alimenti….

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio