Categorie: Slide-mainVenezia

Inscena rapina con botte per giustificare il rientro tardivo a casa

È quanto successo a Spinea, in provincia di Venezia, dove un giovanissimo, classe 2008, ha simulato una rapina con aggressione per motivare il ritardo sul coprifuoco imposto dai genitori. Quello che può sembrare un gioco innocente può portare a conseguenze nefaste, si sa, ma in questo caso il ragazzo ha esagerato.

Infatti, dopo aver subito il furto della bicicletta, il giovane elabora un piano per giustificarsi perché, per cercare la bici rubata, è ormai inesorabilmente in ritardo sull’orario di rientro imposto dai genitori. Forse preso dal panico, forse coscientemente, non solo decide di simulare una rapina, ma si tira anche un paio di pugni da solo in faccia, proprio per ricreare i segni di un’aggressione. Arrivato quindi a casa in queste condizioni, i genitori si rivolgono direttamente ai Carabinieri per denunciare l’accaduto.

Tuttavia, i primi racconti lasciano già trasparire palesi incongruenze. Non solo la bicicletta viene subito ritrovata, ma anche i sospetti dei Carabinieri vengono fugati dopo altri accertamenti e l’escussione testimoniale del giovane; di fronte alle contestazioni sempre più pressanti, il ragazzo crolla e “vuota il sacco”, confessando di aver inventato tutto per nascondere il ritardo, compresi i cazzotti in faccia che si è tirato da solo, con lesioni per 7 giorni. Per lui, la segnalazione alla Procura dei minori per simulazione di reato e procurato allarme, dal momento che in città il fatto aveva dato adito a commenti allarmanti soprattutto sui social.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

Redazione Il Nuovo Terraglio

Leave a Comment
Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

Casier, plateatici gratuiti fino a fine emergenza

La zona gialla, prevista in Veneto dal 26 aprile prossimo, porta una ventata di speranza…

% giorni fa

Lavori di ristrutturazione per gli edifici del Brolo, Broletto e Centro Polivalente di Zerman

Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale per un’accurata ed efficiente conservazione del patrimonio immobiliare del Comune.  …

% giorni fa

Dott. Stelio Cocconcelli

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In…

% giorni fa

Ingegneria e medicina. A Monastier una nuova tecnica 3D per la chirurgia a spalla e ginocchio

Una tecnica innovativa, studiata dagli ingegneri della start up innovativa “Medics” di Torino (precedentemente incubata…

% giorni fa

Carabinieri Treviso. Contrasto alo spaccio. Denunciato un giovane a Casale sul Sile

    Prosegue incessante l’attività investigativa dei militari dell’Arma trevigiana finalizzata al contrasto della diffusione…

% giorni fa

Mestre, al Centro di Medicina arriva il primario Sicolo per la prevenzione delle patologie tiroidee

  Dopo 34 anni in Ospedale a Mestre, ha scelto di continuare la sua attività…

% giorni fa