Home / Treviso  / Preganziol  / Inciviltà a Preganziol

Inciviltà a Preganziol

Il comitato Preganziol Viva accende i riflettori su dei fenomeni di inciviltà e di maleducazione sempre più consueti, che intende segnalare.   Lo stesso aveva già segnalato la discarica a cielo aperto di fronte al cimitero di Preganziol,

Il comitato Preganziol Viva accende i riflettori su dei fenomeni di inciviltà e di maleducazione sempre più consueti, che intende segnalare.

 

Lo stesso aveva già segnalato la discarica a cielo aperto di fronte al cimitero di Preganziol, dove continuano indisturbati a essere depositati numerosi rifiuti.
Non è la prima volta che i cestini sono completamente pieni, e rimangono così per giorni e giorni, con i rifiuti tutt’attorno anche a terra. Anche nei fossi è sempre più frequente la presenza di scatoloni, cibo, bottiglie, sacchetti di plastica.

Molte persone, per evitare di riempire il loro bidone del secco, riempiono i cestini pubblici, ma il sospetto è che non siano solo i furbetti del paese a farlo, bensì anche le persone che mangiano in giro, che i bidoni non li hanno.

 

Il decoro dovrebbe essere una priorità. Il comitato ha già avanzato diverse segnalazioni alla Contarina, ma vuole mettere in luce questi fenomeni per aumentare il senso civico dei cittadini.

Il fosso di via Don Minzoni (di fronte alla maestosa Villa Franchetti) è completamente pieno di rifiuti da giorni; il ciglio della strada, da anni staziona (indisturbata) una prostituta, è colmo di mozziconi di sigarette e di Red Bull (ci vogliono da 5 a 10 anni perché si degradi un mozzicone e fino a 400 per un sacchetto di plastica).

Il comitato, così vicino all’ambiente, chiede che invece di tanti paroloni questa situazione di indecenza e sudiciume venga risolta e la prostituta gentilmente allontanata, al fine di vivere in una terra più salutare e pulita.

 

  

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni