Home / Venezia  / Mestre  / Inaugurata questa mattina al mercato San Michele di Mestre la mostra “Arte al Kilo”

Inaugurata questa mattina al mercato San Michele di Mestre la mostra “Arte al Kilo”

Inaugurata questa mattina al mercato San Michele di Mestre dagli assessori Mar e Costalonga la mostra d’arte contemporanea “Arte al Kilo”       Una vernice, e una location davvero speciale per “Arte al Kilo”, la mostra d’arte

Inaugurata questa mattina al mercato San Michele di Mestre dagli assessori Mar e Costalonga la mostra d’arte contemporanea “Arte al Kilo”

 

    Una vernice, e una location davvero speciale per “Arte al Kilo”, la mostra d’arte contemporanea inaugurata ufficialmente questa mattina all’interno del mercato san Michele di Mestre, alla presenza, tra gli altri, degli assessori comunali alla Promozione del Territorio, Paola Mar, e alle Attività  produttive, Sebastiano Costalonga, della curatrice dell’esposizione, Marina Bastianello, dell’Amministratore del Condominio mercato di Mestre, Giampaolo Zane, nonché di molti degli artistiselezionati.

“Questa mostra – ha sottolineato l’assessore Mar – non ha solo un valore artistico, ma anche simbolico per la città. E’ una sorta di ripartenza, di rigenerazione umana e sociale in questo periodo buio legato alla pandemia. Portare l’arte in un luogo di socialità come questo, vuol dire consentire a chiunque, anche nella sua quotidianità, di poter vedere la vita in un modo diverso, di poter andare ‘oltre’.”

Sono 17 le opere, tutti di artisti italiani contemporanei, che resteranno esposte tra i banchi del mercato sino al 30 giugno.

Un modo diverso, singolare ma si spera efficace per avvicinare anche chi abitualmente non frequenta gallerie o mostre, di avvicinarsi, o conoscere più da vicino, le espressioni artistiche del nostro tempo, dando anche la possibilità di acquistare le opere esposte.

“E una giornata – ha osservato l’assessore Costalonga – che ritengo importante per la città, perché è davvero bello e significativo che si sia riusciti a portare l’arte in uno dei luoghi di ritrovo, di socialità, di convivialità più frequentati dai cittadini, un luogo che, non a caso, nonostante la pandemia, l’Amministrazione comunale ha voluto sempre tenere aperto.”

A corredo dell’esposizione sono inoltre previsti, nei primi tre venerdì di giugno (il 4, 11 e 18), con inizio alle ore 18, all’M9, tre incontri, organizzati da Penzo+Fiore e Alessio Vigni, che saranno occasione di riflessione e dibattito sull’arte contemporanea.

 

 

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni