AnimaliSlide-mainVenezia

Inaugurata la nuova area cani di Sacca Fisola

1 minuti di lettura
Scodinzolamenti, euforia e salti. Questi gli ingredienti principali dell’inaugurazione della nuova area cani di Sacca Fisola, non distante dall’imbarcadero Actv. Il taglio del nastro ieri pomeriggio alla presenza del sindaco Luigi Brugnaro, che ha sottolineato come questa sia la seconda apertura di cinque strutture simili che a breve faranno capolino tra laguna e terraferma, dopo la prima inaugurazione del 7 dicembre scorso al Parco Chiarin di Villaggio Laguna.
 

Brugnaro: “Alla Giudecca si vive bene e si dovrà vivere sempre meglio”

“L’idea è di supportare i padroni e di permettere ai cani di fare una sgambata – ha dichiarato il primo cittadino. – Con questo intervento non solo omaggiamo i nostri amici a quattro zampe, ma ricordiamo ai padroni, magari proprio a quelli abituati a fare finta di niente e lasciare le deiezioni dei propri animali in giro, che ci vuole rispetto delle strutture pubbliche. È un aiuto in più ma non ci fermiamo qui. Poco distante posizioneremo un castello per i bambini nell’area giochi, per dimostrare con i fatti che noi vogliamo soprattutto che alla Giudecca tornino a divertirsi i più piccoli. Inoltre nel cantiere di Sacca San Biagio, che sarà gestito da Veritas, sorgeranno altre aree giochi, oltre che un campo da tennis”.

 
 

 D’ora in poi i residenti di Sacca Fisola potranno contare su uno spazio sicuro e accessoriato per far scorrazzare i propri cani. La struttura recintata, dalla superficie di 750 metri quadri, si divide in un’area di 450 metri quadri rivolta agli esemplari di stazza media o grande e un’altra di 300 metri quadrati dedicata a quelli più piccoli. In ciascuna si trovano una fontanella e una panchina, ma non manca nemmeno un punto di raccolta delle deiezioni. Per l’area cani di Sacca Fisola l’Amministrazione comunale ha investito 18.600 euro totali, di cui 6.100 derivanti da fondi Pon Metro.

 
 
 

 
Dopo Campalto, dunque, anche Sacca Fisola ora ha la sua area cani. Le altre saranno realizzate al Parco Groggia, al Parco Catene e ad Asseggiano, cui si aggiunge il ripristino, già ultimato, di una zona verde ad hoc al parco di Villa Querini.
Articoli correlati
Slide-mainVenetoViabilità

Giovane donna senza vita in Autostrada

1 minuti di lettura
Il corpo di una donna è stato trovato intorno alle 4 del mattino in mezzo all’A4, all’altezza del chilometro 368, in provincia…
AmbienteSlide-mainVenezia

Ocean Literacy World Conference

1 minuti di lettura
La Ocean Literacy World Conference a Venezia promuove l’educazione e la sensibilizzazione sulla sostenibilità del mare in vista della terza Conferenza delle…
#instacultBlogMusicaSlide-main

Via Verdi

1 minuti di lettura
Via Verdi, che poi non si parla di toponomastica spiccia ma di Band, che con un contratto discografico alla fine del 1985…