Home / Slide-main  / Il Venezia cala il poker e stende il Monza con tripletta di Aramu. All’ U-Power Stadium finisce 1-4

Il Venezia cala il poker e stende il Monza con tripletta di Aramu. All’ U-Power Stadium finisce 1-4

  Nella trentesima giornata del Campionato di Serie BKT, gli arancioneroverdi sono ospiti del Monza all’U-Power Stadium. Big match di alta classifica quello che vede i brianzoli, attualmente al secondo posto, reduci dalla vittoria casalinga sulla Reggiana,

 

Nella trentesima giornata del Campionato di Serie BKT, gli arancioneroverdi sono ospiti del Monza all’U-Power Stadium.

Big match di alta classifica quello che vede i brianzoli, attualmente al secondo posto, reduci dalla vittoria casalinga sulla Reggiana, sfidare i leoni, al quarto posto a solo quattro lunghezze dalla sfidante che provengono dalla sconfitta casalinga ad opera del Lecce.

Mister Zanetti schiera il 4-3-1-2: In difesa rientra fra gli undici titolari capitan Modolo con Ferrarini e Molinaro al posto di Mazzocchi e Ricci, Taugourdeau in cabina di regia, in avanti il tandem Di Mariano – Johnsen con Aramu a supporto.

Anche mister Brocchi opta per il 4-3-1-2: Tra i pali Di Gregorio prende il posto di Lamanna, in difesa Samprisi sull’out di sinistra e Bellusci sull’out di destra. In avanti la coppia Mota – Diaw con Boateng a supporto.

In campo sono gli aracioneroverdi a spingere subito con forza e al 6’ sbloccano il risultato: Johnsen supera agevolmente Carlos Augusto, Di Mariano per Aramu che calcia di prima e buca la porta di Di Gregorio. Monza 0, Venezia 1.

I leoni sono molto concentrati, passaggi corti e precisi, il Monza è schiacciato sulla trequarti.

Al 19’ arriva il raddoppio dei lagunari: Fiordilino per Johnsen che a tu per tu con il portiere spara centrale, Di Gregorio riesce a respingere, la sfera arriva ad Aramu che con un delicato pallonetto di destro riesce ad infilare nuovamente la porta dei brianzoli. Monza 0, Venezia 2.

Nonostante il doppio vantaggio arancioneroverde, la reazione dei padroni di casa tarda ad arrivare, anche grazie alla perfetta gestione del match da parte degli ospiti.

Una timida reazione dei padroni di casa arriva verso la fine del primo tempo, mai comunque pericolosa. La prima frazione termina senza recupero.

Un primo tempo meritatamente chiuso in vantaggio dal Venezia con due perle di Aramu. I leoni hanno fin qui perfettamente gestito il campo, togliendo gli spazi di manovra ai brianzoli.

Nell’intervallo mister Brocchi lascia negli spogliatoi Carlos Augusto e Frattesi, sostituiti rispettivamente da Anastasio e D’Errico.

Il Monza tenta un approccio diverso alla partita ma sono ancora gli arancioneroverdi a schiacciare sulla trequarti la squadra di casa.

Al 55’ Di Mariano mette al centro dalla sinistra, Boateng mette giù Fiordilino, il direttore di gara non ha dubbi ed indica il dischetto.

Dagli undici metri si presenta Aramu: 3,2,1…piattone di sinistro, palla a sinistra, Di Gregorio a destra, la rete si gonfia ed è la prima tripletta personale per il numero 10 arancioneroverde. Monza 0, Venezia, 3.

Immediata reazione dei brianzoli al 58’ che accorciano le distanze: Ferrarini prova a liberare di testa, destro al volo di Armellino da fuori area, Pomini poco reattivo e la palla buca la porta arancioneroverde.

Al 59’ una doppia sostituzione per Monza: Fuori Boateng e Diaw, dentro D’Alessandro e Maric.

Passano tre minuti e anche mister Zanetti chiama una doppia sostituzione: Aramu e Di Mariano lasciano il posto rispettivamente ad Esposito e Mazzocchi.

I leoni vanno ancora vicini al goal al 66’: Maleh entra in area in percussione ma a tu per tu con Di Gregorio pecca di altruismo ed invece di tirare cerca l’appoggio ma il portiere del Monza fa suo il pallone.

Nuovo rischio per il Monza al 72’: Johnsen brucia la difesa e solo davanti a Di Gregorio prende in pieno la traversa che gli nega il goal.

I padroni di casa si fanno pericolosi al 74’: Anastasio prova il tiro dalla distanza, Pomini attento sul primo palo mette in corner.

I leoni continuano ad attaccare ed arrivano al quarto goal all’86’: Esposito riceve da corner, slalom fra la difesa brianzola, sinistro e palla che si infila nell’angolo basso. Primo goal per lui con la maglia arancioneroverde e suo secondo goal in Serie B.

I lagunari non smettono di spingere neppure nei minuti di recupero.

Al terzo minuto oltre il novantesimo, il triplice fischio dell’arbitro Volpi termina l’incontro. Il Venezia batte il Monza per quattro reti a una.

I leoni giocano la “partita perfetta”, forse la migliore del campionato fin qui disputato, contro un Monza che non è quasi mai riuscito ad entrare in partita. Gli arancioneroverdi riscattano il match dell’andata al Penzo, sbancano l’U-Power Stadium, mantenendosi in corsa per la promozione diretta in Serie A.

Dopo la sosta per le Nazionali, il 2 aprile i lagunari ospiteranno in casa la Reggina ed in Monza farà visita alla Virtus Entella a Chiavari.

Photocredits: Facebook @veneziafc

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni