AmbienteMarca TrevigianaSlide-mainSostenibilità

Il Ministro dell’Ambiente ospite di Savno a Conegliano

2 minuti di lettura

È stato presentato questa mattina il progetto promosso da Savno, assieme al Consiglio di Bacino Sinistra Piave: la “Bacheca del riuso”. A Conegliano, per il taglio del nastro, anche il Ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin.

CONEGLIANO (TV) – Rappresenta un unicum, in Italia, il progetto inaugurato questa mattina presso la sede amministrativa di Savno spa, in via Maggiore Piovesana 158/b a Conegliano, che promette di donare una seconda vita ai beni diversamente destinati all’ecocentro.

Un progetto di economia circolare dalle grandi finalità ambientali, sociali e didattico-educative. Il circuito comincia con la raccolta del materiale all’esterno degli ecocentri “pilota” – di Conegliano e Godega di Sant’Urbano, in questa prima fase – per essere suddiviso e catalogato in base alla tipologia e allo stato di usura. I beni in buono stato vengono quindi messi a disposizione di scuole, onlus e associazioni di volontariato.

Una volta rigenerati, questi beni (perlopiù piccoli elettrodomestici, apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), mobili/complementi d’arredo in buono stato, giocattoli, stoviglie, libri, piatti, posate e suppellettili, oggettistica, biciclette, passeggini e carrozzine) vengono esposti nelle vetrine di negozi sfitti del territorio o inseriti nell’apposita piattaforma all’interno del sito di Savno, per essere messi a disposizione dell’utenza, in cambio di una donazione libera che viene devoluta in beneficenza.

Coinvolte in questo circuito virtuoso sono anche le scuole, in particolare gli studenti degli istituti professionali “Galilei” e “Don Bosco” di Conegliano. Alla stessa maniera, mobili e complementi di arredo vengono restaurati o trasformati in oggetti di design per mano dell’Associazione Ricrearti Lab, fondata da Debora Basei.

Chiamato a Conegliano, dove ha potuto toccare con mano la sensibilità, in tema di riuso, che negli anni si è sviluppata nel territorio locale, è stato il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin. “Un tempo – ha detto – i vecchi sussidiari dicevano che l’Italia doveva affidarsi alla propria genialità e con il proprio essere è diventata una delle potenze al mondo. E proprio questa dev’essere la nostra forza Paese, un Paese ancora duale, che ha bisogno di realtà che possano trascinare. Savno è una di queste, i suoi numeri lo raccontano“.

“Non posso che complimentarmi: essere avanti nell’economia circolare significa essere una miniera per il futuro” ha concluso il Ministro, lasciando intendere come questa filiera virtuosa possa diventare apripista e modello per esperienze analoghe su scala nazionale.


La “Bacheca del riuso” vede il sostegno di una importante rete di partner d’eccellenza come Utilitalia, Legambiente, Ricrearti Lab, l’Associazione il Pesco, Confindustria Veneto Est, l’Istituto Galilei e il Don Bosco di Conegliano.

Articoli correlati
ItaliaOlimpiadi Parigi 2024Slide-mainSport

La nuova veste dell'Italbasket

2 minuti di lettura
Presentata la nuova veste dell’Italbasket in vista dei prossimi importantissimi appuntamenti estivi. La divisa realizzata da Macron sarà utilizzata da tutte le…
IntervisteLe eccellenzeSlide-mainVeneziaVideo

#OurSpace allo Space Meetings Veneto

1 minuti di lettura
Presentato a Venezia “Our Space”, progetto che rappresenta le donne impiegate nel settore spaziale, con l’intento di motivare e ispirare altre giovani…
Le eccellenzeSlide-mainTrevisoVeneto

Nuovi talenti del giornalismo

2 minuti di lettura
Premio Giorgio Lago Juniores: nuovi talenti del giornalismo saranno premiati a Treviso Treviso – Giovedì 30 maggio ci sarà la Premiazione del…