EconomiaMestreSlide-main

Il commercio in via Verdi e in Riviera XX Settembre sta morendo

1 minuti di lettura

I provvedimenti presi con le più buone intenzioni dalle istituzioni a volte hanno l’effetto contrario. È il caso dei posteggi con sensori istituiti a Mestre, che in alcune zone hanno contribuito ad ammazzare il commercio.
 
Parliamo di via Verdi e Riviera XX Settembre, dove i pochi parcheggi esistenti sono stati, come in tutte le zone centrali di Mestre, muniti di sensori che fanno scattare l’arrivo dei vigili se entro un quarto d’ora dall’inizio del posteggio non si è provveduto a pagare la sosta.
 
Questo provvedimento è aspramente criticato dai commercianti della zona, che sono una quarantina.
 
Arianna Gomirato, titolare della macelleria in via Verdi ci ha detto: “Via Verdi ormai è diventata zona morta. Intanto è zona piena di extracomunitari e frequentata da spacciatori e già questo svia molti clienti. Ora hanno messo i sensori ai pochi posteggi che costano € 1,30/ora: troppo cari”.
 
“I clienti non hanno il tempo di posteggiare e fare le spese dai commercianti della zona. La via poi è chiusa, vicina a piazza Ferretto dove non ci sono botteghe di vicinato. Per i residenti, molti dei quali sono anziani e si muovono poco a piedi o hanno bisogno dell’auto e di parcheggi facili, i negozi di via Verdi e di Riviera XX Settembre sono gli unici possibili”.
 
“Bisogna trovare delle soluzioni perché il commercio qui sta morendo. – conclude la Gomirato – Suggerisco per esempio di mettere i posteggi gratis per almeno due giorni la settimana. Questo porterebbe certamente un giovamento. In via Verdi hanno già chiuso due banche, speriamo che altri non le seguano”.

Articoli correlati
Slide-mainSportVeneto

Sciabola, Alessandra Nicolai campionessa italiana U17. Fioretto e spada, bronzo per Matilde Molinari, Greta Collini e Dario Benetti

3 minuti di lettura
Si sono aperti ieri a Catania i Campionati Italiani Cadetti e Giovani con le prime tre gare dedicate alle prove di fioretto…
Slide-mainTurismoVeneto

Alto Sile by Bike: 5 Comuni insieme per promuovere il turismo e la scoperta delle bellezze naturalistiche con una biciclettata aperta a tutti

2 minuti di lettura
L’unione fa la forza…ma anche il divertimento. È questo lo spirito della prima edizione di Alto Sile by Bike in programma per…
SaluteSlide-mainVeneto

IOV mondiale: parte REGOMA2, il primo studio al mondo per attaccare e curare il glioblastoma

4 minuti di lettura
Regorafenib associato alla terapia standard. Ecco la nuova frontiera per la cura di uno dei tumori cerebrali più aggressivi. La sperimentazione, che…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!