Il Centro Sinistra a Mogliano: incontro con Ugo Bugin, ex sindaco di provata fede di sinistra

Archiviate ormai le elezioni amministrative che hanno visto la vittoria dello schieramento di Centro Destra, siamo tornati in argomento con uno dei più ascoltati e apprezzati sindaci del passato moglianese, Ugo Bugin, noto per la sua provata appartenenza nella casa di sinistra.

Bugin, ora che gli animi si sono raffreddati, penso ti sia possibile dare una lettura della sconfitta del Centro Sinistra alle ultime elezioni comunali.

Devo dire che digerire una sconfitta simile a quella subita dal Centro Sinistra nelle elezioni amministrative a Mogliano, è dura. Il sindaco uscente avrebbe vinto al primo turno se l’ondata leghista non fosse passata per Mogliano.

È indubbio che l’elemento predominante di questa sconfitta è stato il fenomeno leghista, ma si sono sommate anche difficoltà specifiche sulla gestione dell’amministrazione Arena.

Faccio notare che il sindaco uscente è sempre privilegiato e Carola ha avuto anche una buona quantità di risorse economiche che ha usato bene.

Secondo te si può attribuire la colpa di questa sconfitta a qualcuno o a fatti specifici?

Attribuire a qualcuno la colpa dell’insuccesso è una maniera per non affrontare i problemi esistenti e che io avevo segnalato.

Il rapporto tra la sindaca e parte della popolazione è stato sempre carente. Si dice che la Arena abbia perso per solo 44 voti, io dico che è passata al secondo turno solo per 88 voti,  altrimenti non andava neppure al ballottaggio.

Con convinzione affermo che le semplificazioni non aiutano nessuno. Dare la colpa a qualcuno non è costruttivo ed è pertanto sbagliato. C’erano ragioni profonde che hanno portato a questo risultato.

Alcune tue posizioni critiche nei confronti del sindaco Arena, potrebbero aver indotto qualcuno ad addossarti parte della colpa della sconfitta elettorale subita dal Centro Sinistra. Cosa hai da dire in merito?

Dire che è in parte colpa mia è assurdo, anche se qualcuno vorrebbe addossarmi parte dell’esito negativo delle elezioni. Io sono sempre stato uomo di provata fede di sinistra. Pongo ora una domanda, che fine ha fatto e farà  la sinistra moglianese? Ha certamente subito una forte battuta di arresto. Ora che il clima è più freddo posiamo valutare che la sinistra ha avuto a Mogliano non solo ha avuto una forte battuta d’arresto, ma che ha anche forti problemi per la ripresa. È indispensabile fare una seria riflessione che non abbia l’obiettivo, poco costruttivo ma al contrario distruttivo, di ricercare colpe inesistenti, ma che miri a una rinnovata unità delle varie componenti e delle persone collocate a sinistra. Riproporre in definitiva una nuova forza che cominci a fare opposizione seria e costruttiva, non polemica, ma basata sull’esperienza che possiede la sinistra su settori come ad esempio sanità e scuola.

In conclusione, secondo te, la sinistra a Mogliano ha ancora molto da dire?

La sinistra qui ha ancora molto da dire. Io vengo dalla pancia di Mogliano, conosco tutto e tutti quindi sono convinto che a Mogliano la sinistra sia ancora molto forte. Credo che ci sia la possibilità di vincere le prossime elezioni amministrative e di riprendere in mano il Comune. Su questa impostazione occorre abbandonare i pregiudizi che sussistono sul passato. Affermo inoltre che c’è bisogno delle esperienze dei vecchi uomini della sinistra, esperienze che non vanno buttate via. Esse sono un fattore di crescita e di aggregazione. Le persone intelligenti recuperano queste esperienze e le affidano ai giovani perché ne facciano tesoro, per trovare spazi per un impegno sociale e politico.

Commenta la news

commenti

Ultima modifica il November 13, 2019, 10:40 am

Gianfranco Vergani

Condividi
Pubblicato da
Gianfranco Vergani

Articoli Recenti

L’Amministrazione comunale di Mogliano interviene sulla situazione alloggi ATER in città

Dopo un tempo di analisi e ricerca e dopo aver ricevuto alcune segnalazioni, l’Amministrazione comunale sta provvedendo a far decadere…

3 minuti ago

Veneto locomotiva d’Italia e l’emergenza sanitaria di oggi

  I Veneti, è risaputo, sono un popolo tenace e di lavoratori, non per nulla la nostra Regione è conosciuta…

2 ore ago

Il Museo Bailo è pronto a essere rilanciato

Una “super-commissione” si presta a elaborare e attuare, in sinergia con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Treviso, il piano…

3 ore ago

Al Valecenter arrivano i ledwall digitali

L’evoluzione storica e digitale del XXI secolo ha rivoluzionato inevitabilmente anche la concezione del retail. Valecenter, Centro Commerciale di Marcon,…

3 ore ago

Primo caso di coronavirus a Treviso e primo decesso

  Primo caso e primo decesso a Treviso di persona colpita da coronavirus. Si tratta di una donna di 76…

4 ore ago

Rinviato l’evento sulla mobilità elettrica

A causa degli ultimi provvedimenti adottati sia dal Ministero che dalla Regione Veneto per andare a contenere l’eventuale diffusione del…

14 ore ago