Home / Cultura  / Ambiente  / Il 25 gennaio giornata di protesta per i pesci di fiume e per Parco Marzego

Il 25 gennaio giornata di protesta per i pesci di fiume e per Parco Marzego

Sabato 25 gennaio in occasione della “Giornata di Protesta dei Pesci di Fiume” (hashtag #laprotestadeipescidifiume) decisa a livello nazionale da un coordinamento di decine di associazioni, il WWF Venezia e Territorio assieme all’Associazione “I Sette

Sabato 25 gennaio in occasione della “Giornata di Protesta dei Pesci di Fiume” (hashtag #laprotestadeipescidifiume) decisa a livello nazionale da un coordinamento di decine di associazioni, il WWF Venezia e Territorio assieme all’Associazione “I Sette Nani” organizza una passeggiata + biciclettata + Flash Mob per promuovere la creazione del Parco del Marzenego e difendere dall’asfalto un’area umida naturalisticamente importante prospicente il corso del Rio Cimetto, (affluente del Marzenego)

 

Nel 2019, con una raccolta di oltre 600 firme sostenuta da 11 Associazioni, i cittadini del Comune hanno chiesto la realizzazione del Parco del Marzenego, del quale si parla già dagli anni ’60 e previsto negli strumenti urbanistici succedutesi nei decenni successivi.

 

Forse la stragrande maggioranza dei mestrini non sa esattamente dove sia quest’area umida prospicente il Rio Cimetto, come si presenti e quanto bella possa essere. Con dei semplici accorgimenti come delle schermature di alberi si potrebbero facilmente nascondere tangenziale, ferrovia e strade per sentirsi in pace. In questo modo potrebbe essere percorsa gioiosamente in bicicletta, percorsa a piedi per svagarsi, usata per fare sport, pensare, stare con la famiglia, ecc.

 

Noi vogliamo portarvi a vedere come a poche centinaia di metri dal centro di Mestre ci siano anse di fiume, argini erbosi, alberi e paesaggi che meritano di essere difesi dalla speculazione edilizia e dall’incuria.

 

In particolare, vogliamo difendere le caratteristiche naturalistiche di una piccola zona prospicente al corso del Rio Cimetto, che corre il rischio di venire asfaltata nel senso letterale del termine: infatti, a causa di una progettazione poco attenta ai valori naturalistici e ambientali, la nuova viabilità che verrà realizzata a seguito della chiusura dei passaggi a livello della Gazzera è prevista in gran parte proprio a ridosso dei meandri del Rio Cimetto.

 

Per provare a scongiurare questo disastro sono state studiate un paio di soluzioni alternative che garantiscono la necessaria viabilità ma sono molto più rispettose di questo prezioso luogo, ambiente riconosciuto importanti e da difendere anche da uno studio ufficiale della Provincia di Venezia di qualche anno fa.

 

APPUNTAMENTO SABATO 25 ALLE 15.00 in uno dei 2 punti di concentramento:

  • alla prima rotonda di Via Castellana (venendo da Mestre)
  • al Parco Sabbioni, lato via Perosi

Si vedranno le anse del Rio Cimetto, il mulino Ronchin, il parco Zia di Martellago

Tempo previsto: 2 ore

Necessario:

Una bicicletta in ordine (dotata di freni)

Scarpe da trekking

Borraccia d’acqua

Abbigliamento sportivo

Per info

Facebook: WWF Venezia e territorio

Roberto cell. 347.6568599

Carla cell. 333.6497231.

 

 

AGGIORNAMENTO DELLE 16.10

Si comunica che la BICICLETTATA+FLASH MOB organizzata da WWF Venezia e Territorio + Associazione 7 nani per sabato 25 gennaio in difesa del parco del Marzenego è rinviata a data da destinarsi 

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni