Horeca Brenta, il Cash&Carry si reinventa e porta la spesa a domicilio

Dai ristoranti e professionisti con partita Iva alle consegne a domicilio. È il nuovo fronte del commercio ai tempi del Coronavirus. Un aiuto per le famiglie che hanno difficoltà a uscire, un modo per continuare l’attività, in assoluta sicurezza.

È il Veneto che rispetta le regole cercando di restare a galla, con un occhio di riguardo ai propri simili. Che siano esondazioni, acqua alta o un tornado F4, si è sempre pronti a dare una mano. E se normalmente c’è chi dà e chi riceve, in questo periodo la parola d’ordine è “aiuto reciproco”. Horeca Brenta porta a domicilio la spesa. Il cliente, invece di uscire, andare in qualche grande catena di supermercati o addirittura ordinare online lontano da casa, sceglie di “servirsi”, e quindi dare supporto, a una realtà del territorio.

L’organizzazione semplice e diretta del Cash&Carry passa dai veri scaffali a quelli virtuali: il cliente ordina online e riceve poi bevande e generi alimentari in 24 ore, tranne la domenica. Con una spesa minima di 50 euro, entro 15 chilometri dalla sede di Arino di Dolo, la consegna è gratuita. Oltre i 15 chilometri c’è un sovrapprezzo che varia secondo i chilometri percorsi.

Cosa si può trovare da Horeca Brenta? Una vasta scelta di generi alimentari che va dal caffè ai formaggi, le bevande e molto altro ma anche e soprattutto la birra artigianale.

Punta di diamante della proposta Horeca Brenta, infatti, è la produzione, interna all’azienda, della birra Corti Veneziane, naturale, cruda, non filtrata, integrale e non pastorizzata che si distingue per la naturale bontà. La produzione della birra avviene sposando le migliori conoscenze artigiane con tecnologie di ultima generazione e il rispetto di tutte le normative vigenti igienico sanitarie.

Per ordinare la vostra spesa: https://www.horecabrenta.it/. Telefono 041.5134993.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

Ultima modifica il 29 Marzo 2020 11:26

Cristina Colombera

Leave a Comment
Condividi
Pubblicato da
Cristina Colombera

Articoli Recenti

Casier, i buoni spesa di solidarietà alimentare da oggi in modalità digitale

A seguito del rifinanziamento delle misure urgenti di solidarietà alimentare emanate dal Governo, da lunedì…

% giorni fa

Zaia: “Non rischio la salute dei cittadini”

Questa mattina, durante il consueto punto stampa presso la Protezione Civile di Marghera, dopo aver…

% giorni fa

Chi erano i Manganeri a Venezia?

Forse qualcuno non sa chi erano i Manganeri a Venezia. I Manganeri erano gli artigiani…

% giorni fa

Il gallerista Cesare Misserotti è mancato. Amava l’arte ed il rugby

È mancato Cesare Misserotti di 78 anni. Misserotti era molto conosciuto nel mondo dell'arte per…

% giorni fa

Un webinar sul “Piano Roma”. Idee e progetti sulle infrastrutture nell’ottica della sostenibilità

Si è tenuto lo scorso dicembre il webinar organizzato dalla Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice,…

% giorni fa

Mestre, sabato pomeriggio in centro assembramento di più di 200 giovani

Tempo di coronavirus e tempo di divieti, primo tra tutti il divieto di assembramenti e…

% giorni fa