Home / Cultura  / Ambiente  / Giornate Fai di Primavera: il 24 e il 25 marzo appuntamento con arte e cultura

Giornate Fai di Primavera: il 24 e il 25 marzo appuntamento con arte e cultura

Mille luoghi da visitare in tutta Italia tra chiese, ville giardini, aree archeologiche e borghi. Torna il 24 e il 25 marzo l'appuntamento con le Giornate Fai di Primavera, l'iniziativa promossa dal Fondo Ambiente nazionale

Mille luoghi da visitare in tutta Italia tra chiese, ville giardini, aree archeologiche e borghi. Torna il 24 e il 25 marzo l’appuntamento con le Giornate Fai di Primavera, l’iniziativa promossa dal Fondo Ambiente nazionale giunta alla 26esima edizione.

Come ogni anno, grazie all’impegno di 7500 volontari e 35 mila apprendisti ciceroni, si potranno scopriretesori di arte e natura sconosciuti o generalmente inaccessibili.

 

Anche a Venezia saranno diversi i beni culturali aperti al pubblico, come è stato spiegato questa sera all’Ateneo Veneto nel corso della presentazione della 26esima Giornata Fai di Primavera a cura delle delegazione di Venezia. All’appuntamento, a cui ha partecipato in rappresentanza dell’Amministrazione comunale la vicesindaco Luciana Colle, sono intervenuti tra gli altri, l’ambasciatore Gianpaolo Scarante, presidente dell’Ateneo Veneto, Francesca Barbini e Laura Corti della delegazione Fai di Venezia, Gaetano De Stefano del Ministero della Difesa, Adriana Baso del Casinò di Venezia e gli studenti degli Istituti Benedetti, Gritti, Guggenheim, Polo che faranno da guida nel corso delle visite.

 

 

Per le Giornate di primavera nel territorio veneziano saranno accessibili al pubblico:

• Ca’ Vendramin Calergi

• Chiesa di Sant’Elena Imperatrice

• Chiesa di Sant’Iseppo

• Chiesa di San Giovanni Elemosinario

• Palazzo Morosini Gatterburg

• Forte San Felice a Chioggia

• Villa Priuli Grimani Morosini – Ca’ della Nave a Martellago

• Passeggiata nella storia di Mirano

• Negozio Olivetti a Venezia

• Casa Bortoli a Venezia

 

“Mi piace molto questo sguardo allargato alla Città metropolitana – ha commentato la vicesindaco Luciana Colle. Noi siamo circondati da monumenti e opere d’arte, ma ogni tanto ce ne dimentichiamo; è significativo riscoprirle, con consapevolezza, perché scontate non sono, così come è importante averne cura e rispettarle. Ringrazio il Fai, promotore di questa iniziativa e tutti i giovani coinvolti che spiegheranno con uno sguardo diverso questi tesori”.

 

Per l’elenco completo delle 1000 aperture, dal 14 marzo sarà possibile consultare il sito www.giornatefai.it

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni