Home / Cultura  / Ambiente  / G.B. Piranesi in testa alla classifica di Raccolta Piccoli RAEE

G.B. Piranesi in testa alla classifica di Raccolta Piccoli RAEE

Anche quest’anno il concorso Raccolta Piccoli RAEE (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) ha riscosso ampia partecipazione nelle scuole moglianesi, raccogliendo la bellezza di 8.820 kg totali.   L’iniziativa, portata avanti dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Veritas

Anche quest’anno il concorso Raccolta Piccoli RAEE (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) ha riscosso ampia partecipazione nelle scuole moglianesi, raccogliendo la bellezza di 8.820 kg totali.

 

L’iniziativa, portata avanti dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Veritas e il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, è un importante strumento per insegnare ai bambini che cosa siano i RAEE e come vadano gestiti.

 

“È stato bello essere accolti dall’entusiasmo dei bambini, che sono bravissimi grazie alle maestre, altrettanto brave, che insegnano loro fin dalla tenera età il corretto smaltimento dei rifiuti e le buone pratiche per sviluppare una coscienza ambientale nei nostri piccoli concittadini. Con questa iniziativa gli studenti hanno appreso l’importanza di non gettare nel secco i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche ma al contrario di differenziarli, portandoli a scuola, dove ci sono i bidoni appositi, oppure al Centro di raccolta. Si tratta infatti di rifiuti contenenti sia materiali che possono inquinare l’ambiente, sia materiali preziosi da riciclare”. Ha commentato così il successo dell’iniziativa il sindaco Davide Bortolato che questa mattina, insieme all’assessore alla Pubblica Istruzione Martina Cocito, ha consegnato il primo premio alla scuola più virtuosa di Mogliano Veneto, la G.B. Piranesi.

 

Domani l’Amministrazione Comunale farà visita alle A. Frank, seconde in classifica, e poi alle Olme.

Il sindaco e l’assessore, unitamente all’incaricato Veritas Sebastiano Faraon, si sono soffermati con i bambini e le bambine a parlare di Riciclo, di Riutilizzo e di Riduzione dei rifiuti, concetti che i bambini hanno dimostrato di conoscere a volte meglio dei genitori.

 

A ogni scuola partecipante è stato conferito un buono acquisto, per un totale di 4.000 euro da spendere nell’acquisto di materiale didattico.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni