Slide-mainSportTempo liberoTreviso

Fancy Women Bike Ride Treviso 2020

1 minuti di lettura

Una pedalata per celebrare la libertà e l’emancipazione femminile attraverso la bicicletta

Nata in Turchia per celebrare l’emancipazione delle donne attraverso la bicicletta e diventata rapidamente internazionale, viene portata per la prima volta a Treviso su iniziativa di Susanna Maggioni, presidente FIAB Treviso con la collaborazione del collettivo GRA – Grande Raccordo Ambientale, di Non Una di Meno, Rete al Femminile, Movimento SOVV., associazione Mimosa, cooperativa Equality.

Questa pedalata gioiosa e colorata, con dress code “Fancy” (fantasioso) è stata pensata non solo come una festa liberatoria ma come momento di affermazione della libertà dell’andare in bici vestite come vogliamo, nelle ore e nei luoghi che preferiamo in piena sicurezza e assenza di giudizio altrui.

Andare in bicicletta è un modo semplice ma potente per le donne di diventare visibili nella società e questo evento potrebbe incoraggiare a utilizzarla anche da quelle donne la cui libertà di movimento è ancora limitata da motivi culturali e sociali.

Percorso

Si partirà dal millenario Prato della Fiera alle ore 18.30, arrivando ai Bastioni San Marco, ed attraversando luoghi simbolici – e purtroppo poco noti – delle donne trevigiane, come la targa all’artista Luigia Codemo in via Carlo Alberto e quella alla soprano Toti Dal Monte nel teatro cittadino. Si passerà in Piazza Indipendenza, un tempo nota a livello popolare come Piazza delle Donne per la grande frequentazione femminile dovuta al mercato delle Erbe che lì si teneva, venne poi ribattezzata con l’attuale nome dopo l’annessione al Regno d’Italia, passaggio nel quale le donne persero il diritto di voto ed il nome della piazza, che simbolicamente verrà restituito durante l’evento.

Info utili

L’evento sarà ristretto a 100 partecipanti previa prenotazione in ottemperanza alle norme anti COVID; sarà richiesto alle partecipanti di indossare le mascherine (fantasiose!) e mantenere un metro di distanza, oltre alla compilazione di un’autocertificazione da consegnare alla partenza.
Questo evento è un’azione organizzata nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità e coincide con la Giornata Mondiale Senza Auto, e ha l’ulteriore scopo di sensibilizzare la cittadinanza verso una mobilità sostenibile, causa sempre più stringente vista l’emergenza non solo sanitaria, ma anche climatica, che stiamo vivendo.

Per informazioni e prenotazioni: [email protected]gmail.com

Articoli correlati
MoglianoNaturaSlide-main

Il Parco di Mogliano, presentato il Master Plan alla città

1 minuti di lettura
È stato presentato ieri ai cittadini il Master Plan “IL PARCO DI MOGLIANO”, redatto dall’architetto Alfonso Cendron, che sviluppa un’ipotesi di riqualificazione…
AmbienteEconomiaSlide-mainSostenibilitàTreviso

Restiamo accesi, ma spegniamo la luce: la campagna di Coldiretti Treviso

1 minuti di lettura
Domenica 25 settembre decolla la campagna di promozione di Coldiretti Treviso per la transizione energetica intitolata “Restiamo accesi, ma spegniamo la luce”. Quotidiani,…
MoglianoSlide-mainSport

Rugby. A Mogliano arriva Colorno. Oggi il Quaggia aperto a tutti

1 minuti di lettura
Seconda giornata di Coppa Italia alle porte e per l’occasione Mogliano ospiterà la formazione dell’HBS Colorno, vittoriosa la scorsa domenica contro la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!