IstruzioneLavoroSlide-mainVeneto

Enjob Caffè: l’iniziativa ENGIM per far incontrare studenti e aziende direttamente a scuola

3 minuti di lettura

Obiettivi sfidanti e un intenso programma di colloqui per una trentina di aziende che in questi giorni hanno partecipato a ENJOB Caffè, l’iniziativa organizzata dalla Fondazione ENGIM per far incontrare aziende e studenti della scuola di formazione professionale vicentina.

Un workshop inedito che si è svolto in due edizioni e ha visto il coinvolgimento di più di 160 studenti della scuola e oltre 30 HR di altrettante imprese del vicentino che hanno svolto in media dai 4 ai 6 colloqui ciascuno.

“Un’opportunità per conoscere i futuri tecnici ma soprattutto per promuovere la sinergia e il dialogo tra scuola e azienda e trovare insieme soluzioni concrete a fronte della mancanza di giovani da assumere lamentata dalle aziende” racconta Manuel Fochesato del settore Servizi al lavoro di Engim.

“ENJOB – continua Fochesato – nasce proprio dalla necessità di trovare soluzioni al disallineamento tra domanda e offerta di lavoro, un problema che evidenza la necessità di stimolare le aziende nella collaborazione congiunta di percorsi formativi in linea con il patrimonio di competenze necessario per l’occupabilità dei ragazzi. Ed è su questo presupposto che ci stiamo muovendo come scuola ENGIM.

“Sono rimasta colpita dalla compostezza, maturità e passione dei ragazzi con cui ho potuto colloquiare durante lo speed job” – racconta Serena De Santi Responsabile Education di Confindustria Vicenza che ha partecipato all’iniziativa – “Il loro interesse per il mestiere che andranno a fare o di proseguire gli studi all’’università o ad un ITS Academy mi ha conquistata positivamente.  Li ho trovati entusiasti di poter conoscere le realtà produttive del nostro territorio. Le aziende, dal canto loro, hanno colto al volo quest’opportunità perché hanno ben chiaro che la strada per portarsi a casa le competenze di cui hanno necessità, è quella di coltivare il rapporto con le scuole e gli studenti, orientandoli, accogliendoli in stage o in apprendistato già durante il percorso di studi con l’obiettivo di fidelizzarli. Lo strumento più potente che abbiamo a disposizione è la formazione e su quella è necessario investire sempre e continuamente.

A sottolineare la valenza di questa iniziativa la testimonianza di alcune tra le aziende presenti:

Eva Melchior HR di Pietro Fiorentini e psicologa del lavoro dichiara: “Scuola e impresa dovrebbero essere l’una lo ying dello yang dell’altro, in quanto enti in continuità con la formazione e la crescita delle persone del territorio. La collaborazione e la partnership reciproca mirano a preparare al meglio gli studenti alle sfide e richieste del mercato odierno, che sono in continua e rapida evoluzione. Le aziende si pongono come supporto pratico ed esperienziale della formazione erogata a scuola e permettono agli studenti di potersi conoscere meglio, per scoprire i propri talenti e poterli coltivare.

L’azienda e la scuola, se riescono a collaborare in modo efficace e sinergico, possono essere catalizzatori della crescita e lo sviluppo dei nostri giovani. Creare un network di aziende e scuole nel territorio è essenziale per garantire agli studenti l’adeguato supporto e la garanzia di poter accedere alle migliori opportunità che il nostro contesto imprenditoriale può offrire.”

Stefano Rasotto Amministratore Delegato di RASOTTO Group Srl: “Questo tipo di incontri sono molto importanti in quanto danno la possibilità a noi aziende di presentarci personalmente ai ragazzi, di conoscerli e di creare delle relazioni con la scuola per una collaborazione sempre più proficua. Tutto ciò si ripercuote positivamente sul nostro territorio in quanto il mondo del lavoro ha la necessità di trovare dei giovani volenterosi e competenti da inserire nei propri organici come patrimonio umano e queste iniziative favoriscono certamente queste relazioni.”

Elena Serafin HR Business Partner & Recruitment Specialist BDF Digital: “La mia esperienza durante l’evento ENJOB Caffè di ENGIM è stata incoraggiante e positiva rispetto ad una realtà che conoscevo solo dall’esterno.

In particolare, gli studenti dell’ambito elettronico/meccatronico sono stati una piacevole scoperta: volenterosi, proattivi, linfa vitale per la nostra organizzazione lavorativa. Ringrazio Engim e Confindustria Vicenza per averci dato l’opportunità di partecipare a questo importante incontro tra domanda e futura offerta di lavoro”.

Jennifer Gomez Training & Recruiting Specialist LEGOR GROUP S.p.A.: “È stato un vero piacere per Legor Group fare parte di questa importante iniziativa di ENGIM Veneto.  Ora più che mai è necessario stimolare il dialogo tra il mondo della scuola e del lavoro affinché, da un lato le aziende possano contribuire a creare valore nel formare i futuri profili che porteranno innovazione, dall’altro la scuola possa arricchire i curriculum in cui formazione teorica e pratica vadano di pari passo, con vantaggi indiscutibili per tutte le parti in gioco, soprattutto per i giovani talenti.

L’EnJob Cafè è stata un’occasione unica di confronto in cui gli studenti hanno portato al tavolo tanta curiosità e dinamicità e noi, aziende, ci siamo portati a casa importanti spunti. Ci auguriamo che questa iniziativa possa diventare in futuro un appuntamento fisso, volto a consolidare e alimentare una partnership di valore”.   

Da sottolineare il grande impegno con cui gli studenti della scuola ENGIM Vicenza hanno affrontato i colloqui con le aziende dialogando con loro sulle competenze richieste per entrare nel mondo del lavoro e su come potersi preparare e presentare al meglio. A dimostrazione che per far innamorare i giovani a una professione artigianale serve lavorare in sinergia con le aziende che sono le più competenti per trasferire ai ragazzi e alle famiglie una visione sull’evoluzione tecnologica e sulle prospettive future.

Articoli correlati
MoglianoSlide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Continuano gli eventi a Mogliano Veneto per dire NO alla violenza in ogni sua forma

2 minuti di lettura
L’annuale Staffetta lungo il Terraglio termina quest’anno con l’inaugurazione di un’opera in memoria di tutte le vittime di violenza Nell’ambito delle molte…
AmbienteCulturaSlide-mainVenezia

Venezia e i cambiamenti climatici all'Ateneo Veneto

1 minuti di lettura
Venezia è un patrimonio tanto inestimabile quanto fragile e ha mostrato tutta la sua fragilità nel novembre 2019, quando l’acqua alta ha…
Slide-mainVeneto

Selva di Cadore, 3,1 milioni di euro per la sicurezza del territorio

2 minuti di lettura
L’Assessore al Dissesto Idrogeologico Gianpaolo Bottacin si è recato a Selva di Cadore, nel bellunese, per un sopralluogo a due cantieri curati…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio