IstruzioneVeneto

Educashon: studenti delle superiori ospiti delle BCC Venete

2 minuti di lettura

Inizia la seconda fase di Educashon, il percorso di educazione e formazione finanziaria che sta coinvolgendo 51 scuole venete e oltre 1000 studenti.

Oggi le scuole vanno in banca per parlare di finanza, di pianificazione e di budget, di risparmio e di investimento.

Tutto questo è Educashon un progetto di educazione finanziaria legato al mondo del credito cooperativo e rivolto ai più giovani, i ragazzi delle scuole superiori del territorio. Ad organizzare il progetto sono le due Federazioni delle Bcc, quella del Nord Est e quella Veneta, rispettivamente facenti capo al Gruppo Cassa Centrale Banca S.p.A. e al Gruppo Iccrea Banca S.p.A, che stanno concludendo il ciclo di lezioni a scuola, all’interno di un percorso che si chiuderà a maggio del 2024 con un grande evento finale.

Protagoniste 14 BCC associate in collaborazione con Irecoop Veneto, che coordina l’intero progetto, con la supervisione dell’Università di Padova e il supporto di Feduf-Abi.

Coinvolti e operativi in un ciclo di lezioni partite già a ottobre scorso sono gli studenti del triennio di 51 scuole secondarie di secondo grado (classi III, IV, V) del Veneto attraverso i percorsi PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), in tutto oltre 1000 studenti.

Nelle scorse settimane è entrata nel vivo la fase due del progetto, quella che vede i ragazzi uscire dalla scuola per entrare direttamente nelle banche coinvolte: le uscite contano ben 33 appuntamenti nelle sedi direzionali, in filiale e nei punti consulenza: una mezza giornata di studio sul campo insieme a presidenti, direttori, responsabili marketing delle rispettive banche che aprono porte e svelano i meccanismi che si celano dietro un istituto di credito, raccontando la quotidianità, le prospettive lavorative, i progetti.

Le visite nelle BCC si concluderanno a maggio con l’evento conclusivo del percorso. La Challenge consentirà agli studenti di tradurre con i propri linguaggi gli apprendimenti maturati nel percorso formativo, dando spazio all’ingegno e alla creatività: produrranno materiali scritti, fotografici, musicali, social etc. per essere protagonisti dell’evento conclusivo di maggio 2024, in cui convergeranno tutte le classi insieme in un’unica grande location.

La finalità di questa nuova fase del progetto è quello di aprire la BCC ai giovani, per spiegare loro il modo originale di far Banca nel territorio, sensibilizzare e fornire strumenti per interpretare la realtà della finanza, facendola “toccare con mano” direttamente dentro un istituto bancario. La visita ha anche forte valenza orientativa: gli studenti intervisteranno direttamente chi lavora ed indagheranno quali competenze servono oggi per impiegarsi in un istituto di credito, spaziando dall’ambito del credito a quello della finanza, dall’IT alla comunicazione, fino al marketing verso clienti e soci.

Articoli correlati
IstruzioneSlide-mainSostenibilità

Green Contest: innovazione e sostenibilità al centro del progetto

2 minuti di lettura
45 progetti presentati al Green Contest, da 18 istituti superiori di tutto il Veneto, i primi classificati sono gli studenti di Oderzo…
Frazioni e quartieriIstruzioneMogliano VenetoSlide-main

Comune-Parrocchie alla firma. Bortolato: «un risultato storico»

1 minuti di lettura
Siglata la convenzione tra Comune di Mogliano Veneto e Scuole dell’infanzia paritarie di Campocroce e Zerman. MOGLIANO VENETO (TV) – Nella giornata…
IstruzioneSlide-mainVenezia

Iuav: tre posizioni nel podio dei migliori atenei al mondo

1 minuti di lettura
L’Università Iuav di Venezia tra le prime quindici università al mondo per l’insegnamento della Storia dell’arte. VENEZIA – Ottimi risultati per l’Università Iuav di…