Home / Slide-main  / È uscito il primo romanzo di Alessandro Buccolini

È uscito il primo romanzo di Alessandro Buccolini

Siamo in un paesino del marchigiano di nome Quercia, qui la gente cresce lontana dalla città e sembra poter continuare a vivere serena e immune ai singoli problemi che una metropoli può avere e portare.

Siamo in un paesino del marchigiano di nome Quercia, qui la gente cresce lontana dalla città e sembra poter continuare a vivere serena e immune ai singoli problemi che una metropoli può avere e portare. Taddeo Santillana è ebreo, è sopravvissuto dai campi di concentramento nazisti e lavora tranquillamente da 40 anni come necroforo del paese, ormai sembra aver superato quasi tutti i traumi della guerra. Si occupa magistralmente della custodia e rispetto dei defunti, è ben voluto da tutti e ha come unici amici un cagnolino randagio di nome Rambo e Olivia Tamensi (probabilmente una sua vecchia fiamma rimasta nascosta). Ma una notte d’inverno, cinque ragazzi del paese – Manuel (il capo del gruppo e figlio dell’allevatore più famoso della comunità), Mirko, Alessandro (taciturno e solitario), la sua ragazza Francesca (con problemi di alcool e fumo alle spalle) e Ivan (il fratello minore di Alessandro) – commettono l’errore fatale di “risvegliare” i vecchi demoni del povero ebreo.

 

Alessandro Buccolini, residente a San Trovaso (Tv), ha pubblicato il suo primo romanzo thriller dal titolo “Caino Scatenato”, acquistabile qui.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni