IntervisteSlide-mainSpettacolo

Due veneti tra i registi emergenti: Alessandro Andolfato e Mattia Bello vincono il prestigioso premio "Vincenzo Crocitti" a Roma

3 minuti di lettura

Tra i registi italiani emergenti del 2020 troviamo due veneti: Mattia Bello (originario di Valdobbiadene), videomaker, fotografo e regista 32enne e Alessandro Andolfato (originario di Montebelluna), direttore artistico, acting coach e sceneggiatore .
 
Il premio ricevuto dai due giovani è l’ottava edizione del “Premio Vincenzo Crocitti International”, categoria “Registi Emergenti” che porta il nome dell’attore Vincenzo Crocitti, noto anche come “Il Vince”. Tutti i premi dell’edizione 2020 sono stati fortemente voluti dall’autore Francesco Fiumarella che, insieme alla direzione, ha visionato i curricula di migliaia di artisti e intellettuali nelle varie categorie.
 
Si tratta di un premio di prestigio, un riconoscimento che nel giro di pochi anni è diventato tra i più ambiti nel settore artistico, cinematografico, letterario e non solo per un premio creato in memoria del grandissimo caratterista e artista della commedia italiana Vincenzo Crocitti (già Premio David, Nastro d’Argento e con ruoli di successo avendo lavorato con artisti del calibro di Alberto Sordi e Mario Monicelli).
 

Abbiamo chiesto ad Alessandro cosa significa per lui questo premio: “Questo premio arriva in un anno veramente molto particolare perché come ben sappiamo il settore dello spettacolo, del cinema e dell’intrattenimento è stato molto demonizzato. Abbiamo subito di tutto e di più, siamo stati i primi a chiudere e saremo anche gli ultimi ad aprire. Un premio che arriva dopo tanti tanti anni di sacrifici e di studi.
Io ho studiato a Roma con il grandissimo autore Stefano Jurgens che ha fatto la storia della televisione italiana ed è un grandissimo paroliere nonché spalla destra di Paolo Bonolis in programmi di grandissimo successo, come ad esempio “Avanti un altro”, “Ciao Darwin” e altri. A 21 mi sono trasferito a Los Angeles  dove sono entrato al “Los Angeles Performing Arts” lì ho studiato recitazione e poi a seguire  ho fatto la “New York Film Academy” dove ci hanno dato la possibilità oltre a studiare regia e recitazioni di approcciarci al mondo holliwoodiano.  Ho partecipato anche alla realizzazione di importanti video musicali importanti come We can’t stop” della pop star americana Miley Cyrus, “Brave” della cantante pop-soul Sara Bareilles , “Waiting Game ” della cantante indiepop “Banks” diretto da Francesco Carozzini e ” Satuday Night ” della emergente cantautrice britannica Natalia Kills in qualità di assistente di scena.
 
(Scopri la bio integrale qui: https://alessandroandolfat2.wixsite.com/website)
 
Questo premio arriva dopo il mio rientro in Italia nel 2016, nel  2018 ho conosciuto Mattia Bello e insieme abbiamo creato “UNDER”. Abbiamo diretto insieme diversi videoclip ” Chunky ” di Whiplash, ” Give Me Love ” e ” Let Go ” per la band Down To Ground con contratto discografico per Universal Music Italia. Abbiamo collaborato anche per il video musicale “ Virginian” della interprete, pianista e cantante di origini venete Giorgia Canton.
 
Abbiamo finito di girare un cortometraggio lo scorso luglio, con il giovane regista Luca Bertossi , specializzato in corti horror per un cortometraggio thriller  intitolato  ” C  A  M  I  L   L   E “ , che uscirà nel 2021.
 
A seguire abbiamo in previsione di girare altri videoclip e un progetto molto importante al quale sono l’unico dopo 20 anni a scrivere la sceneggiatura del best seller editoriale “Il libro di Alice”. Un libro che ha riscosso nei fine anni ’90 un grande successo editoriale dopo vent’anni lavoreremo alla trasposizione cinematografica del film che si chiamerà “Io sono felice”. La regia di questo film che dovrebbe iniziare a fine 2021, inizio 2022.
 
Altri progetti altri videoclip e 2 cortometraggi: un cortometraggio ambientato tutto all’interno di un circo a Torino e un altro cortometraggio tutto incentrato sul modo delle Drag Queens. Questo premio sicuramente per noi è molto importante e ci da una grandissima soddisfazione perché da anni ci stiamo mettendo costanza e determinazione. Il Premio Crocitti è davvero un grandissimo privilegio anche perché è stato vinto da grandi  interpreti come Alessandro Borghi, Foti, Paolo Genevose.
 
Questo premio inoltre lo dedico a tutti i miei collaboratori, alla mia famiglia, amici e anche al mio fidatissimo assistente Antonio Petronelli.”
 

Mattia, cosa significa per te questo premio: “Un premio molto bello che arriva in un momento difficile per quanto riguarda i lavori creativi e i lavori legati alla musica e allo spettacolo. E’ sicuramente uno stimolo ad aver fiducia nel futuro e su quello che sarà la ripresa dopo questo periodo ed anche motivo di orgoglio personale perché sono anni che dedico il mio tempo, le mie energie e il mio tempo libero nel coltivare questa passione. Passione che si è trasformata nel tempo in collaborazione e condivisione con altri artisti.
 
Condividere passione e professionalità che negli anni ho coltivato, soprattutto l’aspetto tecnico oltre che quello creativo. E’ un lavoro che man mano che si sviluppa e si migliora si capisce che è difficile fare da soli, per questo collaboro anche con altri appassionati professionisti tra cui Alessandro.  Quando collaboriamo insieme capitano sempre belle cose,  insieme ci compensiamo sui lavori e sui progetti, lui ha il suo punto di vista e io il mio. Questo premio è arrivato e continueremo sicuramente a fare del nostro meglio.

Articoli correlati
LavoroRoncadeSlide-mainVenezia

Morti sul lavoroper Covid: 31 in 18 mesi di pandemia

2 minuti di lettura
MORTI SUL LAVORO PER COVID IN VENETO: 31 IN 18 MESI DI PANDEMIA. VENEZIA LA PROVINCIA PIÙ COLPITA CON 8 VITTIME. MA…
MestreSlide-mainVenezia

L'assessore Venturini all'inaugurazione della nuova struttura in legno nella sede della Fondazione Paoletti a Zelarino

1 minuti di lettura
Aiutare ragazzi con disabilità psicomotorie o disturbi dello spettro autistico a diventare più autonomi e socializzare con il mondo che li circonda….
Slide-mainTreviso

Carabinieri Treviso. Denunce e sanzioni dopo controlli sui luoghi di lavoro

1 minuti di lettura
I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro con sede nel Capoluogo della Marca hanno proceduto, di concerto con militari del Comando Provinciale…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!