Home / Cultura  / Doppio appuntamento nella Settimana Santa per il Teatro Filosofico all’Ateneo Veneto

Doppio appuntamento nella Settimana Santa per il Teatro Filosofico all’Ateneo Veneto

Saranno due gli appuntamenti al Teatro Filosofico all'Ateneo Veneto nella Settimana Santa.   Leggere il simposio nel Rinascimento: da Marsilio Ficino a Leone Ebreo Si comincia domani, lunedì 16 aprile (Sala Tommaseo, ore 17), quando Maria Vittoria Comacchi (PhD, Università

Saranno due gli appuntamenti al Teatro Filosofico all’Ateneo Veneto nella Settimana Santa.

 


Leggere il simposio nel Rinascimento: da Marsilio Ficino a Leone Ebreo

Si comincia domani, lunedì 16 aprile (Sala Tommaseo, ore 17), quando Maria Vittoria Comacchi (PhD, Università Ca’ Foscari) introdurrà lo sviluppo delle filosofie d’amore rinascimentali a partire da quella di Marsilio Ficino per poi soffermarsi sui “Dialoghi d’amore” di Leone Ebreo, e sulla sua rilettura del mito dell’androgino e del mito della nascita di Eros.
Le letture dei brani analizzati sono affidate a Camilla Grandi. La conferenza è arricchita dalle musiche di Johan Sebastian Bach e Paolo Notargiacomo (con una prima assoluta), la cui esecuzione è affidata al violoncellista Pietro Silvestri, e dalla installazione “Moda filosofica”, tre sagome bidimensionali di Elia Basso, Tito Mainardi e Kevin Pistolato, studenti del Liceo Artistico di Venezia.

 


Le conseguenze nefaste dell’amore

Venerdì 19 aprile (Sala Tommaseo, ore 17) invece, argomento del TEATRO FILOSOFICO saranno “Le conseguenze nefaste dell’amore”: il professor Stefano Maso (Ca’ Foscari) in dialogo con Melania Cassan introdurrà la figura di Lucio Anneo Seneca per poi analizzare due figure tragiche celeberrime come Medea e Fedra.
Le letture affidate a Sabina Tutone si alterneranno alle musiche di Carl Philipp Emanuel Bach, Filippo Bresolin (in prima assoluta), Wolfgang Amadeus Mozart e Gioachino Rossini, eseguite dai clarinettisti Maria Luciani e Massimo Restifo Pecorella, e saranno arricchite dalle opere figurative realizzate da Chiara Fattore e Angelica Stevanato del Liceo Artistico di Venezia.

 

Realizzata in collaborazione con in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari, il Conservatorio “B. Marcello”, il Liceo Artistico-Musicale “Marco Polo” di Venezia, l’Archivio “Vittorio Cini” e Agimus Venezia, la serie di appuntamenti di TEATRO FILOSOFICO si caratterizza per il taglio interdisciplinare grazie al quale la discussione filosofica tra un giovane dottorando e un docente di chiara fama di Ca’ Foscari si alterna alla lettura teatrale dei testi esaminati e all’esecuzione di brani musicali, alcuni dei quali in prima assoluta, affidati a studenti del Conservatorio “B. Marcello”. Completa gli incontri l’esposizione di opere realizzate

 

Foto credit: FB @AteneoVeneto

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni