CulturaSlide-mainVenezia

“Distributori di lettura”: promuovere la lettura tra i giovani e adulti

1 minuti di lettura

Dal 12 aprile al 12 maggio si terrà la XX edizione volta a promuovere la lettura tra giovani e adulti.

VENEZIA – Le parole agiscono, le parole sono azioni: che feriscono, guariscono, consolano, abbracciano. E Venezia distribuirà parole dal centro fino alle isole e alla terraferma, come fa oramai da vent’anni per promuovere la lettura, sia tra i giovani quanto tra gli adulti. Dal 12 aprile al 12 maggio si terrà la XX edizione del “Festival della lettura – Libro che gira, libro che leggi”, con la regia dell’associazione BarchettaBlu e col patrocinio del comune di Venezia che inserisce l’appuntamento ne “Le città in festa”.

“Un evento fin da subito vincente e che negli anni è cresciuto, tanto che oggi coinvolge tutto il tessuto sociale della Città: enti privati e pubblici, i Musei civici, Le Fondazioni, l’Università e l’Accademia delle belle arti” ha detto l’assessore alle Politiche educative Laura Besio, nel corso della conferenza stampa di ieri, a Ca’ Farsetti, che ha raccolto attorno allo stesso tavolo tutti gli attori partecipanti al Festival.

Il titolo della rassegna di quest’anno è Distributori di parole e le proposte saranno come sempre indirizzate ai bambini, ai ragazzi, agli adulti e agli educatori.

Gli appuntamenti

Tra i tanti eventi, infatti, il 19 aprile si terrà un appuntamento formativo per chi lavora con bambini e ragazzi, con Cristina Petit, alla biblioteca Lorenzo Bettini di Mestre alle ore 17. Letture e videoletture per la scuola primaria, invece, il 15 maggio, nella Casa di The human safety net al palazzo delle Procuratie vecchie. E sempre al terzo piano delle Procuratie, ma il 4 maggio, dalle 10 alle 19 “si potranno prendere a prestito dei “libri viventi” – ha spiegato Marina Zulian direttrice del Centro studi e ricerche scientifiche BarchettaBlu – ci saranno persone che racconteranno storie, fatte di resilienza, inclusione, che trattano di paesi lontani o differenze di genere”.

Sarà un mese di appuntamenti in varie location: spazi aperti e chiusi, prestigiosi o più comuni, biblioteche, scuole, musei e fondazioni. E saranno parole per tutti perché un idioma particolarmente caro è “accessibilità”: Ca’ Foscari sarà presente con eventi legati al linguaggio dei segni; il coro multietnico Voci del mondo si esibirà il 12 maggio.

“Il festival è davvero meritevole di attenzione – ha concluso l’assessore – e il tema della lettura è particolarmente caro all’Amministrazione, che ha investito sulla sua promozione, sulle biblioteche, o sul progetto bibliobus: perché si può leggere in luoghi anche non convenzionali”.

Articoli correlati
Città Metropolitana di VeneziaMarca TrevigianaMogliano VenetoSlide-main

Confindustria Veneto Est: il Consiglio generale elegge Mirco Viotto e Loredano Grande Vicepresidenti

1 minuti di lettura
Subentrano a Vincenzo Marinese, eletto Vicepresidente di Confindustria, e a Silvia Bolla, candidata alle elezioni europee MOGLIANO VENETO (TV). Il Consiglio Generale…
CulturaItaliaSlide-main

Premio Rosa Camuna 2024 a suor Anna Monia Alfieri La prestigiosa onorificenza della Regione Lombardia

6 minuti di lettura
La libertà di scelta educativa delle famiglie e l’autorevolezza dei docenti nei confronti dei ragazzi. A sour Monia Alfieri il Premio “Rosa…
Rosso d'InvernoSlide-main

Milano, leggera

5 minuti di lettura
Benvenuti nella sezione dedicata ai racconti del Concorso Letterario Nazionale “ROSSO D’INVERNO”, giunto quest’anno alla X edizione con il tema della “Leggerezza”, ispirato…