Home / Slide-main  / “Da qui alla luna e dintorni”. Letture e musica sotto la Loggia incantata

“Da qui alla luna e dintorni”. Letture e musica sotto la Loggia incantata

Il testo di Matteo Righetto sul dramma della tempesta Vaia arriva in piazza a Treviso, oggi, sabato 7 dicembre ore 18.00, sotto la Loggia dei Cavalieri nella versione Da qui alla luna e dintorni.

Dopo il debutto in prima nazionale sul palcoscenico del Teatro Verdi di Padova, il testo di Matteo Righetto sul dramma della tempesta Vaia arriva in piazza a Treviso, oggi, sabato 7 dicembre ore 18.00, sotto la Loggia dei Cavalieri nella versione Da qui alla luna e dintorni.

 

Accompagnato dalla chitarra di Giorgio Gobbo, lo scrittore Matteo Righetto partendo dai brani dello spettacolo prodotto dal Teatro Stabile del Veneto e dal libro scritto a quattro mani con Mauro Corona Il passo del vento. Sillabario alpino, legge e racconta delle nostre montagne.

 

L’appuntamento è inserito nel cartellone de “La Loggia Incantata”, il programma culturale e di intrattenimento ideato dal Comune di Treviso per le festività natalizie, a cui il Teatro Stabile del Veneto aderisce.

 

 

La tempesta Vaia

Sono gli ultimi giorni di ottobre 2018 quando la tempesta Vaia devasta le Alpi orientali spazzando via 16 milioni di alberi, che messi in fila coprirebbero grossomodo la distanza che va Da qui alla luna. Per dare voce a questa tragedia, Matteo Righetto ha scritto per il teatro una sorta di delicatissimo requiem per la montagna ferita.

 

“Ricordare i giorni di Vaia è un dovere per noi tutti e il testo di Matteo Righetto ci aiuta in questo – dichiara Massimo Ongaro, direttore Teatro Stabile Veneto. – Ci aiuta a rivivere senza retorica l’orrore di quei giorni e allo stesso tempo ci porta a riflettere sui cambiamenti climatici. Per questo siamo ben lieti, grazie alla collaborazione con il Comune di Treviso, di portare in piazza per la città un testo di teatro civile, che ha riscosso successo di critica e di pubblico sui nostri palcoscenici.

 

 

Matteo Righetto

Matteo Righetto ha esordito con il romanzo Savana Padana (TEA, 2012), portato poi sulle scene teatrali dal regista Stefano Scandaletti per una produzione del Teatro Stabile del Veneto.

In seguito ha pubblicato La pelle dell’orso (Guanda, 2013), da cui è stato tratto l’omonimo film con Marco Paolini, e altri titoli di successo tra i quali Apri gli occhi (TEA, 2016, vincitore del Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo) e Dove porta la neve (TEA, 2017).

La terra Promessa (Mondadori, 2019) è il romanzo conclusivo della “Trilogia della Patria”, i cui primi due volumi, usciti sempre per Mondadori, sono L’anima della frontiera (2017) e L’ultima patria (2018). La sua Trilogia è diventata un caso letterario internazionale con traduzioni in molti Paesi, tra cui Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Australia, Germania, Olanda.

 

 

 

Photo Credits: Tatiana Solange Ingrand

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni