SaluteSlide-mainSocialeVenezia

Da piazzale Roma al Bacino San Marco: il viaggio inaugurale del Vaporetto Rosa

3 minuti di lettura

l viaggio inaugurale del Vaporetto Rosa da piazzale Roma fino al Bacino di San Marco ha aperto ufficialmente l’Ottobre Rosa 2022, la tradizionale campagna realizzata dal Comune di Venezia nel mese mondiale della prevenzione del tumore al seno.

Il Vaporetto Rosa è salpato dopo il rituale taglio del nastro al quale ha partecipato anche il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro: “Grazie all’impegno costante della Presidenza del Consiglio comunale tramite Ermelinda Damiano abbiamo sviluppato molte attività e iniziative che hanno visto impegnate le associazioni di volontariato del territorio per la prevenzione del tumore del seno e per il recupero post-operatorio. A Venezia ci crediamo molto: sono orgoglioso del lavoro svolto. Il Vaporetto Rosa ce lo invidiano anche fuori Venezia. Ce lo ha chiesto anche Roma per poterlo utilizzare sul Tevere”.

Presenti all’inaugurazione anche alcuni assessori donna della Giunta comunale oltre a numerose consigliere di Municipalità che il sindaco Brugnaro ha ringraziato per il grande impegno profuso in questa iniziativa: l’assessore alla Promozione del territorio Paola Mar, alla Sicurezza Elisabetta Pesce e ai Servizi al cittadino Laura Besio. Il vaporetto nel corso del mese sarà presente in alcuni punti della città per sensibilizzare le donne al tema della prevenzione. Ogni venerdì di ottobre dalle 15 alle 16.30 i medici della Breast Unit dell’Ospedale dell’Angelo effettueranno visite senologiche gratuite (su prenotazione) a bordo. Dalle 16.30 alle 17.30 invece, i medici saranno a disposizione per informare sugli screening e rispondere a eventuali domande.

Quest’anno il calendario dell’Ottobre rosa, realizzato con il coordinamento della Presidente del Consiglio comunale, comprende circa 80 iniziative organizzate per tutto il mese con l’aiuto di associazioni di volontariato e delle Municipalità cittadine. Gli eventi sono stati annunciati nel corso dell’incontro successivo a Ca’ Farsetti, alla presenza anche dell’ideatrice del Vaporetto Rosa Rachele Sacco di Alilaguna, di Vittorio Selle, direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss3 Serenissima, di Carlo Pianon, presidente LILT Venezia, di Alessandro Scarpa Marta, consigliere delegato del sindaco per i rapporti con le isole, dei consiglieri Francesca Rogliani e Aldo Reato, nonché delle consigliere di Municipalità coinvolte nella realizzazione degli eventi.

 “Sono molto orgogliosa. Questi sette anni di Ottobre rosa sono stati straordinari. Un incredibile lavoro di squadra con associazioni e Municipalità per sensibilizzare la cittadinanza all’importanza della prevenzione, che è vita. La diagnosi precoce è fondamentale: dal tumore al seno si può guarire” ha spiegato la presidente Ermelinda Damiano. “Dobbiamo fare in modo che tutte le donne veneziane che non lo hanno ancora fatto si sottopongano ai controlli. Quest’anno si prevedono solo in Italia 60.000 nuovi casi di tumore al seno: segnale che le donne durante gli anni Covid hanno abbassato la guardia smettendo di sottoporsi agli screening. Sono felice che l’iniziativa sia cresciuta tanto in qualità e quantità. Questa città è tra le prime in Italia ad occuparsi del tema della prevenzione con tanta generosità e sensibilità”. 

“Nel 2022 si celebrano i 100 anni della LILT, la Lega italiana per la lotta ai tumori, la più antica associazione di volontariato per la salute esistente in Italia” ha ricordato nel corso della conferenza Carlo Pianon, presidente della sezione LILT di Venezia. Il medico ha accennato ai numerosi eventi celebrativi del centenario. “La nostra sede prosegue la sua attività di assistenza. Un camper-ambulatorio girerà la Terraferma per svolgere la stessa attività del Vaporetto Rosa”.

Hanno inviato i propri messaggi di saluto e apprezzamento per l’Ottobre rosa veneziano anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e l’assessore alla Salute della Regione Veneto Manuela Lanzarin. 

“Le visite senologiche gratuite sul Vaporetto Rosa si svolgeranno venerdì 7 ottobre a Murano, 14 ottobre a Pellestrina, 21 ottobre a Burano e 28 ottobre alla Giudecca” ha chiarito Rachele Sacco, ideatrice dell’imbarcazione-ambulatorio per Alilaguna. 

“Il nostro ruolo istituzionale è garantire un servizio di prevenzione” le parole invece di Vittorio Selle, direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss3 Serenissima. “Tuttavia le attività di volontariato svolte con passione rappresentano per noi un eccezionale volano per raggiungere le aree in cui la nostra ‘voce’ non si sente. La prevenzione è un messaggio rivolto a donne sane, che stanno bene e non vogliono sentir parlare di malattia: è difficile sensibilizzarle. L’Ottobre rosa è un canale potente con iniziative di qualità. Grazie alle associazioni per il lavoro complementare al nostro”. 

Nel corso della conferenza le varie associazioni di volontariato, le donne in rosa e le Commissioni delle elette delle varie Municipalità coinvolte hanno accennato alle iniziative realizzate con il proprio contributo. Tra loro: Lilt Venezia, Avapo Venezia, Avapo Mestre, Pink Lioness, Pink Fire, Trifoglio rosa, Pro loco Lido e Pellestrina, Polisportiva Terraglio e Sant’Alvise, Asd Canottieri Mestre, Centro di Medicina, associazione civica Lido Pellestrina, Aied Mestre,Team Nordic Walking Serenissima, Casa di cura Giovanni XXIII Monastier e ‘Un giro in piazza’ Aps.

Tra i vari eventi, indicati nei calendari in allegato, ricordiamo la settima edizione della Camminata in rosa che si svolgerà il 16 ottobre alle 10 a partire dalla stazione di Venezia S.Lucia e la sfilata ‘La forza in passerella’ del 6 ottobre alle 20. Quaranta donne del territorio operate di tumore al seno sfileranno al Teatro Toniolo.

Articoli correlati
MoglianoSlide-mainSpeciale 25 novembre contro la violenza sulle Donne

Continuano gli eventi a Mogliano Veneto per dire NO alla violenza in ogni sua forma

2 minuti di lettura
L’annuale Staffetta lungo il Terraglio termina quest’anno con l’inaugurazione di un’opera in memoria di tutte le vittime di violenza Nell’ambito delle molte…
AmbienteCulturaSlide-mainVenezia

Venezia e i cambiamenti climatici all'Ateneo Veneto

1 minuti di lettura
Venezia è un patrimonio tanto inestimabile quanto fragile e ha mostrato tutta la sua fragilità nel novembre 2019, quando l’acqua alta ha…
Slide-mainVeneto

Selva di Cadore, 3,1 milioni di euro per la sicurezza del territorio

2 minuti di lettura
L’Assessore al Dissesto Idrogeologico Gianpaolo Bottacin si è recato a Selva di Cadore, nel bellunese, per un sopralluogo a due cantieri curati…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio