Slide-mainSport

Curling in carrozzina, prima vittoria azzurra

2 minuti di lettura

Ai Mondiali di Richmond in Canada, la squadra italiana di doubles mixed, composta da Giuliana Turra ed Emanuele Spelorzi, festeggia la prima vittoria.

RICHMOND- La squadra italiana di Curling in carrozzina o Wheelchair Curling (sport paralimpico) composta dagli atleti della Disval Giuliana Turra ed Emanuele Spelorzi hanno superato 6-4 la Svezia ottenendo così la loro prima vittoria in questi Mondiali canadesi.

Un tandem nuovo rispetto alla scorsa edizione ma che ha dimostrato sin da subito di poter competere portando il primo match in parità fino all’ultimo end e cedendo poi nel secondo soltanto all’extra end. In questo terzo incontro invece sono stati bravissimi a ribaltare lo svantaggio iniziale di 4-2 al quarto end reagendo in maniera egregia segnando un punto nel quinto e rubando tre mani consecutive fino al punteggio finale di 6-4.

Negli incontri dei giorni scorsi è mancato sempre il guizzo finale: abbiamo avuto contro le squadre più titolate al mondo dei tratti di gioco performante ma in alcuni frangenti è mancata un po’ di fortuna e quell’esperienza alle alte classifiche che ancora oggi non abbiamo. Ora speriamo che questa vittoria aiuti psicologicamente l’altra nostra Nazionale nella dura sfida contro il Canada. Loro sono i padroni di casa ed hanno un livello molto alto ma ce la metteremo tutta per dare loro filo da torcere“.

Ha dichiarato Giuseppe Antonucci, consigliere federale al seguito della squadra in Canada.

Una vittoria importante che sblocca gli azzurri e li porta all’ottavo posto in classifica, e che deve dare fiducia in vista della Danimarca con cui si scontrerà domani.

Per quanto riguarda la competizione a squadre, dopo le 3 sconfitte e una vittoria delle prima due giornate di gare, nella terza la Nazionale azzurra è incappata in due sconfitte nella rassegna iridata Gruppo A. 

Nel primo incontro di giornata sono scesi sul ghiaccio con lo skip Egidio Marchese (Disval), Fabrizio Bich (Disval), Sergio Deflorian (Albatros Trento/C.C. Dolomiti) ed Angela Menardi (C.C. Dolomiti). Nel secondo contro gli Stati Uniti, spazio invece a Orietta Bertò (Albatros Trento) in sostituzione di Menardi. In quest’ultimo molti rimpianti in casa azzurra dove, in vantaggio 7-6 al sesto end, i nostri hanno subito addirittura cinque punti nell’ottavo che hanno compromesso definitivamente la partita.

L’Italia occupa al momento la decima posizione in classifica a pari merito con Danimarca e Repubblica Ceca e sfiderà nella quarta giornata della competizione Canada e Repubblica Ceca. Sarà fondamentale ritrovare la vittoria per continuare a lottare per la permanenza nel Gruppo A.

Photo Credits: https://www.comitatoparalimpico.it/

Articoli correlati
Slide-mainTrevisoTutela del CittadinoViabilità

Guida in stato d'ebrezza

1 minuti di lettura
I Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso hanno svolto, questo fine settimana appena trascorso, una serie di controlli sulle strade della Marca…
CiboSlide-mainTutela del Cittadino

Barbecue fatale

2 minuti di lettura
Una donna, nel napoletano, è stata travolta dalle fiamme del piccolo barbecue che stava accendendo sul balcone. Morta dopo giorni di agonia Napoli –…
AttualitàSlide-mainSociale

Una sfilata di moda con protagonisti speciali

2 minuti di lettura
All’Istituto Bon Bozzolla di Farra di Soligo è andata in scena una sfilata di moda unica, con nonne e nonni come modelli…