AttualitàPoliticaSlide-main

Congo. Muoiono in un assalto l'Ambasciatore italiano e un Carabiniere. Italia in lutto

2 minuti di lettura

Era ambasciatore italiano a Kinshasa, Luca Attanasio, 43 anni, mentre Vittorio Iacovacci, 30 anni, era un Carabiniere. Hanno entrambi perso la vita insieme a Mustapha Milambo, l’autista che guidava l’auto bersaglio di un attacco nel parco dei Virunga, nella parte orientale della Repubblica democratica del Congo.
 
Come riporta l’articolo apparso su Rai News, Attanasio e Iacovacci sono finiti in un’imboscata di miliziani armati contro mezzi del World Food Programme, in transito su una strada a nord della città di Goma, il capoluogo della provincia congolese del Nord Kivu.
Secondo la ricostruzione dei fatti, un commando di 6 persone avrebbe prima attaccato il convoglio e ucciso l’autista. Gli assalitori avrebbero poi condotto gli altri nella foresta e, proprio mentre stavano arrivando le forze locali in soccorso, avrebbero sparato al Carabiniere, circostanza nella quale anche l’ambasciatore è stato ferito mortalmente.
 
«Prometto al Governo italiano che l’esecutivo del mio Paese porrà in atto tutto» il necessario «per scoprire chi sia all’origine di questo ignobile crimine» è l’impegno assunto dalla ministra degli Affari esteri congolese, Marie Tumba Nzeza.
 

Bandiere a mezz’asta in segno di lutto

In segno di lutto per la tragica scomparsa dell’Ambasciatore Attanasio e del carabiniere Iacovacci, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha disposto per le giornate di oggi e di domani l’esposizione a mezz’asta della bandiera italiana e della bandiera europea sugli edifici pubblici degli Organi Costituzionali e dei Ministeri.
 

Chi era il giovane diplomatico Luca Attanasio

Luca Attanasio era nato a Saronno (Varese) ed era papà di tre bimbe avute dalla moglie Zakia Seddiki, fondatrice e presidente dell’associazione umanitaria Mama Sofia a sostegno delle donne in Africa.
Laureato alla Bocconi con il massimo dei voti, aveva intrapreso la carriera diplomatica prima all’ambasciata d’Italia a Berna e poi come console generale reggente a Casablanca.
Dopo essere rientrato nel 2013 alla Farnesina, era tornato nel 2015 in Africa quale primo consigliere presso l’ambasciata ad Abuja, in Nigeria.
Dal 5 settembre 2017 era capo missione a Kinshasa, nella Repubblica democratica del Congo, dove era stato riconfermato in qualità di ambasciatore straordinario plenipotenziario accreditato, e dove ha perso la vita.
 

Chie era Vittorio Iacovacci, Carabiniere a fine missione

Originario di Sonnino (Latina), Iacovacci si trovava in Congo dal settembre dello scorso anno. A marzo avrebbe concluso la sua missione per rientrare in Italia, dove era in servizio dal 2016 al 13esimo Reggimento Carabinieri Friuli Venezia Giulia con sede a Gorizia. Iacovacci stava programmando le nozze per questa estate.
 

Mattarella: Italia in lutto per i servitori dello Stato

Appresa la notizia, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha commentato: «Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della città di Goma uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo».
 
Profondo cordoglio è stato espresso anche dal premier Mario Draghi.
Di Maio ha parlato di una «giornata buia e molto triste per il nostro Paese. Riferirò il prima possibile in Parlamento per fare chiarezza su quanto accaduto».

Articoli correlati
22-21-EVENTIArteAttualitàCulturaSlide-main

Comfort Zone

1 minuti di lettura
All’interno della splendida e puntuale kermesse Treviso Comic Book Festival andata in scena lo scorso weekend e che proseguirà fino al 9…
EconomiaLavoroSlide-mainVeneto

Primo passaggio generazionale al Gruppo Pro-Gest

2 minuti di lettura
Presentato alla convention di Asiago il nuovo organigramma. Il fondatore Bruno Zago alla Presidenza del Gruppo, le deleghe saranno assunte dai figli…
MusicaSlide-mainVenezia

A Venezia il Festival Massenet

1 minuti di lettura
Sei concerti in programma: inaugurazione sabato 1° ottobre alle 19.30 alla Scuola Grande S. Giovanni Evangelista con “Dal salotto alla scena”, arie…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!