Slide-mainTreviso

Conferenza sul gender domani a Treviso

2 minuti di lettura

Il Popolo della Famiglia: “Nazisti? Bruciavano cultura. Il gender è sbaglio della mente umana”. Domani 21 febbraio l’avvocato Gianfranco Amato sarà all’hotel Cà del Galletto per una conferenza sul gender.
 
 
Come prevedibile e previsto, non sono mancati gli indebiti accostamenti tra il rogo dei libri gender anticipato da Lorenzo Damiano e i tristemente noti roghi di libri nella Germania nazista senza tenere conto di una cosa. Come confermano dal Popolo della Famiglia, infatti, “vi è un’enorme differenza tra i roghi di libri dei nazisti di ieri e un provocatorio falò di libri gender oggi. Nella loro scientifica criminale follia i nazisti bruciavano delle opere che erano la tradizione, la cultura, l’identità di un popolo. Se privi una persona delle sue radici, della sua storia, la rendi un numero, un individuo isolato senza appartenenza, e questo i nazisti lo sapevano”.
 
 
Il candidato Lorenzo Damiano precisa: “I libri gender non sono né tradizione né cultura né storia né identità. Come ha ribadito Papa Francesco sono uno sbaglio della mente umana che mina il sano sviluppo psico-fisico dei più piccoli”. Il fine di questa ideologia è chiaro: “C’è un pericolo molto più subdolo di un ipotetico e scenografico rogo ed è quello che sta mettendo in pratica l’ideologia gender attraverso i suoi “soldatini”: se sostituiamo nelle scuole scrittori quali Dante o Manzoni a scrittori moderni che magari descrivono una fellatio tra ragazzi che perfino la Procura della Repubblica ha ritenuto “educativa”, idonea per essere letta nelle scuole a ragazzi minorenni, é poi lecito chiedersi come faranno i nostri giovani a comprendere l’amor patrio, la cultura del lavoro, del rispetto, della famiglia e della vita se non sanno nemmeno più capire la differenza tra essere uomo e essere donna. Queste ideologie inculcate nei più giovani (e “ricettivi”) rendono gli adulti di domani privi di appartenenza, ugualmente senza storia, ugualmente dei numeri privi di identità come facevano in quella Germania. Chi sono, dunque, i nazisti oggi?!
 
 
Lorenzo Damiano, infine, ribatte: “Provocazione a parte, ribadisco che si è trattata di una  provocazione per far venire a galla l’ideologia del gender che la cultura di sinistra tenta di inculcare
nelle menti dei nostri ragazzi e contemporaneamente di nascondere. Invece esiste eccome una volta in Parlamento faremo in modo di bloccare la vendita di questi libri sul mercato che se non altro dovrebbero essere vietati ai minori di 18 anni. I nostri bambini devono crescere in pace, nessuno  deve permettersi di toccarli con un dito”.
 
 
Per approfondire queste tematiche domani all’hotel Cà del Galletto di Treviso alle ore 20.45 interverrà l’avvocato Gianfranco Amato, segretario nazionale del movimento, il primo a denunciare l’ideologia del gender in Italia.

Articoli correlati
DigitalSlide-main

"Il gioco buono”, la ricerca di SWG ed IGT fa il punto sulla crescita del settore

2 minuti di lettura
Porta il nome di “Il gioco buono, regolamentazione ed enti locali” il nuovo report condotto dalle società di ricerca SWG e IGT…
AttualitàCasierSlide-main

Dipendenze. Iniziative di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza per riflettere insieme sul problema

2 minuti di lettura
Le misure di contenimento del contagio da Covid-19 hanno pesantemente inficiato le occasioni di socializzazione della fascia giovanile, favorendo l’aumento del senso…
IntervisteItalia MondoNewsSaluteSlide-mainSpeciale Convegno "Per la vita, nel fine vita"

Per la Vita, nel fine vita. L’intervista al Dott. Maurizio Gallo

1 minuti di lettura
23 novembre 2022. Si è svolto a Legnago il convegno “Per la Vita nel fine della vita: fra cultura dello scarto e…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio