Slide-mainTreviso

Compra azioni per oltre 350mila euro nel trading online. Un 59enne del Trevigiano cade vittima di un vero e proprio raggiro

2 minuti di lettura

Uno sfortunato 59enne residente nella provincia di Treviso si è recentemente rivolto all’Associazione Consumatori 24, poiché coinvolto in una spiacevole vicenda riguardante il trading online.

 

 

I fatti

Tramite un’inattesa telefonata, l’uomo è venuto in contatto con un sedicente broker di una società di trading, la Rock Trading Inc, che gli proponeva l’acquisto di alcune azioni della società statunitense Omeros Corporation tramite un versamento di 5mila dollari (corrispondenti ad oltre 4mila euro).

 

Persuaso dalla possibilità di guadagno, il trevigiano ha deciso di investire per percorrere questa nuova strada. Durante le settimane successive l’investitore ha intrattenuto rapporti telefonici con il broker per conoscere l’avanzamento del suo investimento ed attraverso questi costanti contatti è stato convinto ad effettuare un nuovo investimento sulle azioni di una società diversa, la Dig Technologies Inc, effettuando così una serie di bonifici per un ammontare complessivo di oltre 352mila euro.

 

Successivamente l’uomo è stato contattato da altri due broker differenti che gli comunicavano la prossima cessazione degli investimenti sulle azioni della Società Dig Technologies Inc, con una prospettiva di ottenimento pari al triplo del capitale investito. Per sbloccare il capitale versato veniva richiesto al malcapitato un ulteriore bonifico.

 

A luglio 2020, il trevigiano ha ricevuto la comunicazione che i suoi investimenti avevano superato il milione di dollari, sentendosi però tassativamente sollecitato ad un nuovo investimento “o avrebbe perso tutto”.

 

A quel punto si rende però conto – dopo le insistenti richieste di versare ulteriore denaro – che quanto accadutogli poteva considerarsi un vero e proprio raggiro, informandosi in rete e venendo a conoscenza che la società Rock Trading Inc non era registrata né autorizzata a gestire operazioni finanziarie, oltre che si era resa partecipe in passato di eventi finanziari di dubbia natura.

 

 

Consumatori 24 lancia l’allarme

Consumatori 24, godendo della professionalità e competenza dei propri esperti, non ha esitato ad intervenire in aiuto del signore di Treviso. Al momento, riguardo la faccenda sopra riportata sono in corso delle indagini.

 

Il trading online, come attività finanziaria ad alto rischio, permette l’investimento su vari asset permettendo di ottenere grandi guadagni, ma anche grandi perdite. Nel caso di specie è aumentato in maniera impressionante il numero di trader dal 2019 e di pari passo, purtroppo, anche le eventuali truffe ad esso collegate.

L’Associazione Consumatori 24 lancia pertanto l’allarme, invitando a una coscienziosità circa i rischi in cui si incorre investendo su piattaforme di trading, oltre a far attenzione alla Società alla quale ci si appoggia poiché al momento sono solo poco più di 240 le Società di trading online registrate ed autorizzate nel territorio nazionale.

Articoli correlati
ItaliaSlide-mainSport

Paolo Monna oro europeo e pass olimpico

2 minuti di lettura
Paolo Monna vince l’oro europeo nella pistola ad aria compressa da 10 metri e stacca il pass olimpico per Parigi 2024. GYOR…
ArteSlide-mainVenezia

Due qui / To Hear: il Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia

3 minuti di lettura
“Due qui / To Hear” il progetto espositivo nel Padiglione Italia alla 60ª Biennale di Venezia Il mondo dell’arte contemporanea si prepara…
MondoSlide-mainSpettacolo

Buon compleanno Lady Oscar

3 minuti di lettura
Quarantadue anni fa usciva in Italia per la prima volta uno dei cartoni animati più amati dal pubblico di tutto il mondo….