CISL, UIL Treviso. Aeroporto Canova chiuso fino a ottobre,

Aeroporto Canova chiuso fino a ottobre, Cgil, Cisl e Uil: “Preoccupazione per l’occupazione e il turismo, Save chiarisca le sue intenzioni”

“Chiediamo chiarimenti e date certe a Save in merito a come proseguirà l’attività dell’aeroporto di Treviso e garanzie sul futuro dei lavoratori”. È forte la preoccupazione di Cgil, Cisl e Uil territoriali e delle Federazioni di categoria dei trasporti (Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti) e dei servizi di vigilanza e ristorazione (Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs) riguardo all’annuncio da parte del gruppo che gestisce il sistema aeroportuale Venezia-Treviso della mancata riapertura dello scalo trevigiano, destinata dunque a slittare dopo l’estate.
“Il Canova è una infrastruttura strategica per il territorio – affermano Mauro Visentin, Cinzia Bonan e Guglielmo Pisana, segretari generali di Cgil Treviso, Cisl Belluno Treviso e Uil Treviso Belluno -, tenerla bloccata per così tanto tempo avrà effetti che rischiano di essere molto pesanti sull’occupazione e sul rilancio del turismo già allo stremo per l’emergenza Covid-19” e per l’economia in generale.

Sul fronte dell’occupazione, i timori delle Organizzazioni Sindacali riguardano i circa 200 dipendenti stagionali che non verranno chiamati per l’estate e gli oltre 500 lavoratori che operano a vario titolo all’interno dello scalo trevigiano. “Siamo molto preoccupati per il loro futuro – affermano i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil – e chiediamo a Save certezze per quanto concerne la riapertura. Allo stesso tempo, riteniamo opportuno che questi mesi di prolungato lockdown per il Canova vengano utilizzati pianificando fin da subito i lavori necessari per il rilancio e la messa in sicurezza dello scalo e del territorio circostante, dal punto di vista ambientale e viario, per garantire una riapertura in massima sicurezza e tutela per lavoratori, viaggiatori e ambiente, come previsto dal masterplan firmato dal ministro Costa”.

Infine, le Organizzazioni Sindacali e i rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto un incontro urgente all’amministratore delegato di Save per conoscere nei dettagli i progetti della società per il Canova.

Commenta la news

commenti

Ultima modifica il June 6, 2020, 11:54 am

Redazione Il Nuovo Terraglio

Condividi
Pubblicato da
Redazione Il Nuovo Terraglio

Articoli Recenti

8xmille Chiesa cattolica. “Casa Respiro” di Morgano al centro della nuova campagna CEI

C’è un Paese è il cuore del messaggio della campagna CEI 8xmille 2020 che mostra, nei fatti, un Paese che…

15 ore ago

Gli alberghi di Mogliano

Continuiamo con la pubblicazione a puntate del libro scritto dal nostro concittadino, Nuccio Sapuppo. In questa raccolta l’autore ha voluto…

17 ore ago

Annullati i tradizionali fuochi del Redentore

"Chiedo scusa a tutti ma, a causa degli ultimi dati sull’aumento dei contagi, sono costretto a dirvi che annulliamo lo…

18 ore ago

Cento serate di spettacoli a teatro

Distanziamento e mascherine, l’estate riporta lo spettacolo dal vivo nelle storiche sale nel rispetto delle norme di sicurezza   Cento…

19 ore ago

Casier confermata “Città che legge” 2020-2021

Dalla lettura dipende lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico di una comunità. Con la lettura si viaggia con la fantasia,…

19 ore ago

Stadio Arles Parisi: al via i lavori in ottica green

Mogliano, investimenti sull’efficienza energetica per lo sport e l’ambiente.   Mercoledì 8 luglio 2020, la Giunta della Città di Mogliano…

19 ore ago