EconomiaFoodItalia MondoSlide-main

Cibo sintetico, l’On. Marina Marchetto Aliprandi aderisce alla mobilitazione nazionale di Coldiretti

1 minuti di lettura

Membro della XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, l’On. MArchetto Aliprandi ha voluto sottolineare la sua presa di posizione sull’argomento: “Questa mattina (venerdì ndr) ho aderito alla raccolta firme promossa da Coldiretti contro il cibo sintetico, Fratelli d’Italia è schierata in prima linea in difesa del settore agroalimentare e dell’intera filiera.

Il cibo in provetta non può rappresentare il futuro e non possiamo consentire che per interessi economici sia messo in discussione il legame millenario e fondamentale che intercorre tra il cibo che arriva sulle tavole di tutto il mondo e il preziosissimo lavoro agricolo. Non si tratta di una questione limitata al territorio nazionale ma di un principio di base che non può non trovare in noi e nelle nostre azioni politiche una barriera invalicabile finalizzata alla tutela della salute delle generazioni presenti e future e alla salvaguardia delle produzioni agricole e dei suoi imprenditori.

Nonostante le grandi difficoltà che  il settore riscontra da anni, sulla bilancia commerciale il valore dell’export nazionale si conferma in netta crescita – secondo il report ISMEA del 17,6% su base annua-, sta a noi  quindi mettere in atto tutte le azioni possibili per impedire che passi il messaggio che è possibile produrre latte senza mucche, che sia possibile mangiare pesce senza mare perché è evidente che non è e non sarà la stessa cosa.

Il Nutriscore già aveva posto le basi e aperto le porte con favore alle produzioni di cibo di laboratorio ma con grande soddisfazione anche grazie al duro lavoro di Fratelli d’Italia nella scorsa legislatura e alle sollecitazioni del Sen. Luca De Carlo – responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura di FdI – l’Italia è tornata a puntare i piedi in Europa per impedire che sia imposto alle nazioni dell’UE di etichettare i prodotti agroalimentari secondo un criterio discriminatorio e inesatto; certamente questo nuovo attacco non ci troverà impreparati e arrendevoli.

Con grande orgoglio, oggi più che mai, i produttori della filiera mi troveranno schierata al loro fianco per ciò che è doveroso ma soprattutto giusto, pronta a lavorare in sinergia con le associazioni di categoria”.

Articoli correlati
Italia MondoNewsSlide-mainSport

Le nobili decadute del calcio mondiale

2 minuti di lettura
Belgio, Germania, Uruguay e Serbia. Quattro esclusioni eccellenti. I verdetti dei gironi in questi campionati Mondiali di calcio ci hanno regalato delle…
CulturaSlide-mainSocialeVenezia

Nasce a Dolo la biblioteca inclusiva, prima esperienza a livello regionale

2 minuti di lettura
In occasione della Giornata Internazionale deIle Persone con Disabilità istituita ufficialmente dall’ONU nel 1992 e celebrata ogni anno il 3 dicembre, è…
LavoroSlide-mainSociale

Giornata internazionale delle persone con disabilità: con la macchina a trazione elettrica di CREA e Inail l’agricoltura è accessibile

2 minuti di lettura
Il progetto di ricerca del prototipo Libera 2 è nato con l’obiettivo di permettere anche a chi non può usare gli arti inferiori…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio