ChioggiaTurismo

Chioggia festeggia la Giornata Nazionale dei Castelli con visite guidate al Forte San Felice

1 minuti di lettura

CHIOGGIA – Anche Chioggia aderisce alla Giornata Nazionale dei Castelli, con visite guidate al Forte San Felice di Sottomarina nella giornata di sabato 13 maggio (orari: 14.30 – 15.30 – 16.30 – 17.30). Partenza dalla Batteria Sottomarina, presso darsena Mosella.

Giunta alla XXIV edizione, la Giornata Nazionale dei Castelli è un appuntamento organizzato dall’Istituito Italiano dei Castelli con il patrocinio del Ministero della Cultura.
Le Giornate di maggio aprono e illustrano 37 siti principali in 19 regioni italiane, a cui si aggiungono 16 itinerari regionali con altre 46 architetture fortificate, festival, attività o feste tradizionali selezionati per chi dedica un weekend alle Giornate 2023.

Per prenotare la visita si rimanda al sito www.eventbrite.it.
Per info: [email protected].


L’Istituto Italiano dei Castelli è un’organizzazione culturale senza scopo di lucro, nata nel 1964 e riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali nel 1991, quando ha acquisito la personalità giuridica. L’Istituto, (ONLUS nel 2001), è associato a un organismo europeo patrocinato dell’Unesco, Europa Nostra-Internationales Burgen Institut. Due rappresentanti dell’Istituto sono membri permanenti del Consiglio Scientifico di Europa Nostra.
L’organizzazione promuove lo studio storico, archeologico ed artistico delle costruzioni fortificate, la loro salvaguardia e conservazione ed, infine, il loro inserimento nel ciclo attivo della vita contemporanea. È la prima ad aver iniziato ad operare in tal senso su tutto il territorio nazionale. Svolge inoltre un’intensa azione di sensibilizzazione scientifica e turistica dell’opinione pubblica tendente a diffondere in strati sempre più larghi della popolazione la conoscenza, l’apprezzamento e la volontà di tutela delle architetture fortificate. In oltre cinquanta anni di attività ha accumulato un background culturale e scientifico ineguagliabile, e costituisce l’interlocutore più autorevole nei confronti di soggetti pubblici e privati sulle tematiche afferenti le costruzioni difensive (castelli, borghi murati, forti, torri e residenze castellate). In tal senso dialoga e collabora sistematicamente con gli organi periferici del Ministero, così come con gli enti locali, in numerose attività aventi finalità di promozione culturale.
L’Istituto si articola in Sezioni regionali che, autonome nell’attività nel loro ambito, rispondono nelle linee generali a un Consiglio Direttivo nazionale; l’attività di studio e di ricerca è coordinata da un apposito Consiglio Scientifico, composto da docenti delle università italiane e da esperti di riconosciuto merito nazionale ed internazionale.
Tra le iniziative principali si ricordano il Premio di Laurea sull’architettura fortificata, giunto alla XXIV edizione e le Giornate Nazionali dei Castelli (XXIII edizione). Da segnalare inoltre i viaggi e le visite di studio in Italia ed all’estero, convegni, seminari, conferenze e corsi di castellologia.
(fonte: istitutoitalianocastelli.it)

Articoli correlati
ItaliaSlide-mainTurismoViaggi

Dormire in un faro sull'Isola del Giglio

2 minuti di lettura
La semplicità autentica, il richiamo della storia, il fascino di una natura incontaminata, tempo per dedicarsi a se stessi in fuga dalla…
IntervisteLe eccellenzeMarca TrevigianaSlide-mainTurismoVideo

Sulla "Strada del Prosecco": esperienza enoturistica tra le Colline Unesco

2 minuti di lettura
Tra le numerose cantine che punteggiano il territorio collinare tra Conegliano e Valdobbiadene, ce n’è una che ha una storia unica e…
Le eccellenzeMarca TrevigianaSlide-mainTurismo

L'eccellenza al femminile: la storia di Dal Din, un viaggio tra terroir e passione

3 minuti di lettura
Il cuore delle colline di Valdobbiadene, culla del vino di qualità, custodisce una storia che merita di essere conosciuta: è la storia…