PoliticaSlide-mainVeneto

Chiesti 2 milioni di euro alla Regione dallo stato per spese di forza pubblica impiegata nel referendum

1 minuti di lettura

Ieri, a soli due giorni dalla data del Referendum, il Ministero dell’Interno ha chiesto alla Regione Veneto la somma di 2.044.875 euro per il costo di utilizzo della forza pubblica che verrà impiegata a protezione e sorveglianza dei seggi elettorali.

 

La richiesta è stata accolta con un sorriso sarcastico dal Presidente Luca Zaia che si aspettava qualche colpo basso contro il Referendum all’ultimo minuto.

 

La richiesta è sembrata impropria perché questo Referendum è stato indetto in ossequio alla Costituzione come ha sancito la stessa Corte Costituzionale.

 

“Stando così le cose – ha affermato il Presidente Zaia – le spese delle forze dell’ordine impiegate non dovrebbe essere a carico della Regione, come sempre, d’altra parte, è avvenuto per tutti i Referendum indetti da Marco Pannella“.

Articoli correlati
JesoloSlide-mainVenezia

Jesolo candidata "Città Europea dello Sport 2025"

2 minuti di lettura
La presidenza di ACES Italia ha accolto la candidatura avanzata dall’amministrazione comunale, riconoscendo le potenzialità logistiche della città ma anche le capacità…
MargheraSlide-mainVenezia

Via libera dalla Giunta alla variante per la realizzazione del nuovo Distretto socio sanitario Ulss 3 a Marghera

1 minuti di lettura
La Giunta comunale, riunitasi oggi, ha licenziato, su proposta dell’assessore all’Urbanistica Massimiliano De Martin e dell’assessore alle Politiche Sociali Simone Venturini, la…
PreganziolSlide-main

Preganziol. Progetto "Qui si Legge", volontari cercasi

1 minuti di lettura
“Qui si legge” è un grande progetto di promozione della lettura e delle biblioteche, vincitore del bando “Città che legge 2020”, presentato…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!