Italia MondoTrevisoTutela del Cittadino

Catturato rapinatore di Altivole

1 minuti di lettura

È stato catturato grazie alla collaborazione fra le Autorità Giudiziarie, le polizie di tre Stati europei e il coordinamento del Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia italiano il cittadino albanese 28enne gravemente indiziato, in concorso con altri correi, di aver perpetrato una rapina in abitazione avvenuta nella tarda serata del 9 agosto 2021 ad Altivole, piccolo centro della provincia trevigiana. Quel giorno un gruppo di malfattori armati di coltello e a volto coperto aveva fatto irruzione nell’abitazione di due 81enni, sorprendendo gli anziani coniugi mentre dormivano, minacciandoli e sottraendo loro i risparmi, circa 4.000 Euro, che questi custodivano in camera da letto.

Già nel marzo scorso i Carabinieri della Compagnia di Castelfranco Veneto (TV) – all’esito di proficua attività investigativa, sotto la direzione della Procura trevigiana, che aveva consentito di identificare i presunti responsabili dell’atto criminoso – avevano dato esecuzione a due misure cautelari: la custodia in carcere a carico di un soggetto albanese, già detenuto per altra causa presso la Casa Circondariale di Vasto (CH) e gli arresti domiciliari per un cittadino italiano, ritenuto il “basista” del gruppo. Analogamente destinatario della custodia in carcere era proprio il 28enne albanese che dopo la rapina, come accertato dai militari dell’Arma, si era reso irreperibile lasciando il territorio nazionale.

D’intesa con l’Autorità Giudiziaria i Carabinieri operanti avevano quindi promosso le ricerche dello straniero in campo internazionale, avviando intensi rapporti con lo SCIP e con la polizia di Tirana che consentivano effettivamente di localizzare il malfattore nel Paese di origine. È stato così spiccato un Mandato di Arresto Europeo in forza del quale, nei giorni scorsi, lo straniero è stato fermato, all’esito di controllo di polizia, nella località slovena di Obrezje, al confine tra quello Stato e la Croazia. Ad espletate formalità procedurali presso il tribunale distrettuale sloveno competente di Krsko, l’arrestato è stato poi condotto dalla polizia slovena al confine di Trieste – Fernetti ove nelle scorse ore è stato preso in consegna da personale della Polizia di frontiera e dell’Arma trevigiana che dopo aver proceduto alla notifica del provvedimento restrittivo a suo carico, ha tradotto l’indagato in carcere a Treviso, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Articoli correlati
TrevisoZero Branco

Carabinieri, le ultime attività in provincia di Treviso

1 minuti di lettura
I Carabinieri della Stazione di Zero Branco hanno denunciato per porto d’armi od oggetti atti ad offendere un 28enne originario del Burkina…
Tempo liberoTreviso

Carnevale, un mese di spettacoli e divertimento nei Comuni della Marca

3 minuti di lettura
Novanta tra carri allegorici e gruppi mascherati, 8.500 figuranti, 21 sfilate per altrettanti Comuni e sette eventi per famiglie, almeno 250mila spettatori attesi lungo…
SpettacoloTreviso

Canova svelato. Gli illusionisti della Danza

1 minuti di lettura
La RBR Dance Company celebra l’arte del genio di Possagno a 200 anni dalla sua scomparsa TREVISO – Dalla scultura alla danza. Dal…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio