CasierIntervisteSocialeSostenibilitàTreviso

Casier. Un format di edilizia sostenibile e di successo

2 minuti di lettura

La Foresteria di Via Al Bigonzo 1, che conta 25 tra monolocali e bilocali, era stata realizzata per offrire alloggi a prezzo agevolato ai lavoratori non residenti ma assunti dalle imprese del Trevigiano. Ora 10 di questi alloggi risolvono l’emergenza abitativa di altrettante famiglie

La struttura ubicata nella zona industriale di Dosson di Casier è nota per essere il primo esempio di struttura residenziale per l’ospitalità di lavoratori non residenti, ma impiegati nelle aziende del territorio.

Intervento di Renzo Carraretto, Sindaco di Casier

Guarda il video su YouTube.

Promossa congiuntamente dall’allora Unindustria Treviso e dall’Amministrazione Comunale di Casier con un accordo siglato il 3 luglio 2002 a Palazzo Giacomelli, il cantiere venne inaugurato nel mese di luglio 2002 e vide la fine dei lavori nell’ottobre 2003.

VENT’ANNI DOPO. Oggi, a vent’anni di distanza, inizia una nuova storia per la struttura residenziale realizzata nella zona industriale di Dosson di Casier secondo un innovativo progetto. La convenzione tra le due parti di durata ventennale, che viene ora a conclusione, è l’occasione per ripercorrere questa esperienza di successo e delineare la destinazione futura degli alloggi, ancora pienamente funzionali.

Intervento di Giuseppe Milan, Direttore Generale di Assindustria Venetocentro

Guarda il video su YouTube.

Il piano finanziario elaborato da Immobiliare Unindustria prevedeva che la struttura residenziale venisse concessa in diritto di superficie ventennale, per poi tornare nella piena disponibilità del Comune di Casier, in modo da ammortizzare i costi sostenuti (pari allora a circa un milione di euro) senza alcun obiettivo di lucro.

I canoni d’affitto per le singole unità abitate, già arredate, erano stati allora fissati ad un prezzo agevolato che verrà mantenuto dall’Amministrazione Comunale nell’ottica di dare piena continuità al progetto intrapreso.

Intervento di Paola Carron, Vicepresidente di Assindustria Venetocentro delegata al Territorio

Guarda il video su YouTube.

Tale iniziativa si inseriva in un più ampio progetto dell’Associazione Industriale, promosso in collaborazione con Enti pubblici e organismi privati, con l’obiettivo di rendere disponibili alloggi adeguati, ad uso foresteria, da destinare a lavoratori non residenti (stranieri e non), ma assunti regolarmente nelle imprese della provincia di Treviso. A tal fine venne costituita anche un’apposita società immobiliare per seguire i progetti, sostenuti allora da una linea di credito di UniCredit attraverso una convenzione stipulata con l’Associazione.

EMERGENZA ABITATIVA. In questi vent’anni gli alloggi di Via Al Bigonzo sono stati costantemente manutenuti e hanno registrato un buon tasso di occupazione. Accanto alla presenza di lavoratori non residenti, in alcuni casi con le rispettive famiglie, questi appartamenti hanno offerto temporaneamente accoglienza anche a migranti e a persone o nuclei famigliari in situazione di emergenza abitativa. Nel mese di febbraio, per esempio, Assindustria Venetocentro ha messo subito a disposizione della Prefettura gli alloggi disponibili a Dosson di Casier – come pure quelli nel vicino Comune di Roncade – per fronteggiare le eventuali necessità di accoglienza di profughi dall’Ucraina.

Articoli correlati
Marca TrevigianaSlide-mainTreviso

Carabinieri, continuano le attività di monitoraggio sulle strade della Marca

1 minuti di lettura
Continuano serrate le attività di monitoraggio dei Carabinieri sulle vie di comunicazione e presso i principali luoghi di afflusso e aggregazione della…
AmbienteEsteriSlide-mainSostenibilità

Paper Week 2023: Comieco cerca i prossimi protagonisti

1 minuti di lettura
Tutti sono protagonisti del ciclo del riciclo di carta e cartone. Parola di Comieco, Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a…
SaluteSlide-mainSocialeTreviso

L’Ulss 2 premiata da Fondazione Onda per il progetto “Ferie Solidali”

2 minuti di lettura
La testimonianza: “Grazie ai colleghi e all’azienda: mi hanno donato tempo per gestire dolore e malattia”. Colleghi che aiutano colleghi, in particolare…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio