Home / Slide-main  / Carnevale 2018: il bilancio dei servizi offerti alla città e ai suoi visitatori

Carnevale 2018: il bilancio dei servizi offerti alla città e ai suoi visitatori

Il Carnevale di Venezia 2018 si è chiuso con un bilancio più che positivo sia per le presenze di pubblico che per la qualità degli eventi offerti in tutto il territorio comunale: 40.000 mila presenze

Il Carnevale di Venezia 2018 si è chiuso con un bilancio più che positivo sia per le presenze di pubblico che per la qualità degli eventi offerti in tutto il territorio comunale: 40.000 mila presenze per i due voli in piazza San Marco, 11.000 mila persone per la prima parte della Festa Veneziana sull’acqua, 700 vogatori mascherati al corteo acqueo della seconda parte, 1000 presenze all’Official Dinner Show and Ball a Ca’ Vendramin Calergi, oltre 50 gli spettacoli nei teatri e nei musei. A Mestre e in tutta la Terra Ferma Veneziana  36 ore di spettacoli, 150 rappresentazioni, 270 artisti, 7 punti spettacolo in città. Ma per la buona riuscita della manifestazione è stato fondamentale anche il lavoro di tante persone che hanno operato per offrire alla città, ai suoi residenti e visitatori una serie di servizi essenziali.

 

Per il periodo carnevalesco Actv ha predisposto per il servizio di navigazione linee dedicate e potenziamenti, con l’impiego di 110 lavoratori in più tra addetti alla navigazione e alla vendita. Nelle cosiddette giornate “di morbida” sono state effettuate una media giornaliera di 41 corse programmate nelle linee Arlecchino-Pantalone-Colombina-Brighella, mentre nelle giornate di punta (primo weekend di Carnevale e da giovedì 8 a martedì 13) una media di 85 corse giornaliere. A queste, nelle giornate di maggiore affluenza, si sono aggiunte un totale di 113 corse non programmate tra Canal Grande (41 corse), Canale della Giudecca (8 corse di ferry), collegamenti con le isole di Murano e Burano (54 corse) e verso Punta Sabbioni (10 corse). È stato inoltre svolto un servizio dedicato da S. Zaccaria per Darsena Arsenale dal 9 al 13 febbraio, con l’erogazione di ulteriori 15 corse con mezzi a grande capacità, per consentire l’afflusso alla “discoteca”. Per quanto riguarda il servizio automobilistico sono stati potenziati i collegamenti con la terraferma, soprattutto nelle fasce serali e notturne: un impegno che si è tradotto in un totale di 427 corse bis di autobus, di cui 377 sul servizio urbano e 50 su quello extraurbano.

 

A pieno regime hanno lavorato anche tutte le strutture e i servizi legati alla mobilità privata Avm: dai parcheggi di piazzale Roma (autorimessa Comunale e Sant’Andrea) al People Mover, dalle strisce blu del centro di Mestre, ai due Park Costa e Candiani. Sostenuto anche l’afflusso registrato dalla Ztl Bus per i bus turistici diretti al Tronchetto.

 

Complessivamente nel periodo (3-13 febbraio) sono stati erogati dal servizio vendite/biglietterie di Vela n. 17 turni aggiuntivi nei giorni di maggior affluenza (primo week end e settimana grassa) per un totale di 119 turni aggiuntivi per un complessivo di 875 ore  di maggiore apertura rispetto ai turni ordinari.  È stato prolungato l’orario di apertura delle biglietterie posizionate nei punti di accesso alla Città e in area Marciana/Rialto. Nelle ore di maggior flusso, centrali della giornata, ci sono stati fino a 74 sportelli aperti, di cui 62 solo a Venezia centro storico e isole e 12 in terraferma.

 

I cinque punti IAT (informazione e accoglienza turistica) gestiti da Vela sono stati resi identificabili tramite apposita segnaletica quali punti informazione ufficiali del Carnevale.

 

Lo staff operativo del Carnevale tra organizzazione tecnica e di comunicazione ha visto all’opera oltre 100 persone. Mentre in ciascuno dei due voli in piazza San Marco 100 steward hanno prestato servizio per assicurare attività di safety e security.

 

Per quanto riguarda Veritas, per tutto il periodo del Carnevale, il normale servizio, garantito da 195 operatori, è stato rinforzato con turni pomeridiani, sino alle ore 21, con 25 addetti e 4 barche impegnati. Nei giorni di punta (4-5-9-11-12-13 febbraio) in occasione degli eventi serali, hanno effettuato il servizio notturno 62 netturbini e 5 barche pilota che hanno raccolto in questo frangente complessivamente 254 metri cubi di rifiuti.

Sul versante della Polizia locale per garantire che tutte le manifestazioni si svolgessero nella massima sicurezza sono effettuati turni di lavoro H24. In alcune giornate l’intero organico del Corpo ha prestato servizio. In particolare:

  •  sabato 27 gennaio: 345 operatori
  •  domenica 28 gennaio: 272 operatori
  •  sabato 3 febbraio: 412 operatori
  •  domenica 4 febbraio 416 operatori
  •  sabato 10 febbraio: 407 operatori
  •  domenica 11 febbraio: 408 operatori
  •  martedì 13 febbraio: 397 operatori

 

Molto intensa anche l’attività della Protezione civile del Comune: nelle 55 ore di servizio programmate, spalmate nelle otto giornate clou del Carnevale, sono stati impiegati ben 350 volontari: a Venezia, Burano, Mestre, Marghera e Zelarino.

 

Preziosa anche l’attività in area marciana dei 15 steward, voluti dal Comune nell’ambito della campagna #enjoyrespectVenezia: operatori multilingue, presenti tutti i giorni, per 12 ore consecutive, dalle 10 alle 22, in Piazza San Marco e ai relativi accessi, con funzioni legate all’assistenza turistica, all’informativa sul decoro e sui comportamenti corretti da tenere nel rispetto del decoro urbano e monumentale. Hanno supportato la Polizia locale, in caso di violazioni al decoro o alle regole di comportamento previste nel regolamento di Polizia urbana, e da questo sanzionate.

Questo giornale è gratuito ma, se vuoi, puoi sostenerlo donando un piccolo contributo di 1 euro al mese, impostando un pagamento periodico a questo link.

Commenta la news

commenti

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Notizie da Venezia, Treviso, Mogliano e dintorni