Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri, operazione contrasto spaccio stupefacenti

1 minuti di lettura

I Carabinieri della Compagnia di Montebelluna (TV) hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 46enne di origini marocchine ritenuto gravemente indiziato del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini dei militari dell’Arma, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Treviso, hanno consentito di raccogliere sin da subito elementi che facevano ritenere l’extracomunitario coinvolto in un vasto traffico al minuto di droga in Cornuda (TV) e località limitrofe, dove lo straniero si spostava spesso a bordo della propria autovettura di grossa cilindrata.

I successivi riscontri raccolti dagli operanti consentivano di documentare come l’indagato avesse in effetti posto in essere una fiorente attività di spaccio, con cessioni di stupefacente che si verificavano solitamente nel corso di brevi incontri tardo pomeridiani o serali in zone periferiche, isolate e buie (solitamente parcheggi pubblici) dei comuni di Cornuda, Montebelluna, Pederobba, Maser, Caerano San Marco, Crocetta del Montello, proprio per eludere eventuali controlli delle Forze dell’Ordine, oltre che direttamente “a domicilio” presso l’abitazione dello straniero.

L’indagato, infatti, evitava scambi all’aperto, consentendo all’acquirente sovente di salire in auto, limitandosi a “transitare” nelle zone prospicienti l’incontro, anche accompagnando direttamente il cliente a prelevare presso gli sportelli ATM la somma di denaro necessaria per l’acquisto dello stupefacente.

I Carabinieri operanti riuscivano nel corso delle investigazioni a risalire a tipologia dello stupefacente trafficato nonché alla sua qualità e al prezzo di vendita: in meno di due mesi, dal novembre al dicembre 2021, è stata così ricostruita l’attività criminosa dell’indagato – conosciuto dalla sua fidelizzata clientela come “Karim” – in oltre 140 cessioni di droga, per un controvalore totale calcolato in quasi 18.000 Euro ed un quantitativo di stupefacente stimato in quasi 2 etti di cocaina.

Lo straniero, rintracciato nelle ore scorse dai militari del NORM della Compagnia montebellunese, è stato associato alla Casa Circondariale di Treviso, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Articoli correlati
MoglianoNaturaSlide-main

Il Parco di Mogliano, presentato il Master Plan alla città

1 minuti di lettura
È stato presentato ieri ai cittadini il Master Plan “IL PARCO DI MOGLIANO”, redatto dall’architetto Alfonso Cendron, che sviluppa un’ipotesi di riqualificazione…
AmbienteEconomiaSlide-mainSostenibilitàTreviso

Restiamo accesi, ma spegniamo la luce: la campagna di Coldiretti Treviso

1 minuti di lettura
Domenica 25 settembre decolla la campagna di promozione di Coldiretti Treviso per la transizione energetica intitolata “Restiamo accesi, ma spegniamo la luce”. Quotidiani,…
MoglianoSlide-mainSport

Rugby. A Mogliano arriva Colorno. Oggi il Quaggia aperto a tutti

1 minuti di lettura
Seconda giornata di Coppa Italia alle porte e per l’occasione Mogliano ospiterà la formazione dell’HBS Colorno, vittoriosa la scorsa domenica contro la…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!