MoglianoSlide-main

Carabinieri in congedo, altri tre anni per la sicurezza dei moglianesi

1 minuti di lettura

Faranno vigilanza nei parchi, nei cimiteri, durante le manifestazioni e, contro i borseggiatori, al mercato del lunedì

Sono stati fedeli nei secoli, prestando servizio con la divisa dell’Arma, ora lo sono negli anni, per l’esattezza i 16 nel corso dei quali da carabinieri in congedo si dedicano al volontariato per mettere al servizio della comunità la loro esperienza.

E lo saranno per altri tre anni, a partire dalla fine di maggio, quando sarà rinnovata la convenzione che disciplina la collaborazione tra l’ANC, Associazione nazionale carabinieri, sede di Mogliano e l’Amministrazione comunale. La delibera che lo prevede, dopo la disponibilità data dall’Associazione, è stata approvata e entro maggio sarà redatta e sottoscritta la convenzione.

“I carabinieri in congedo sono da anni una preziosa risorsa per la nostra comunità e per la sicurezza, svolgendo un ruolo complementare a quello delle forze dell’ordine. Naturalmente le loro competenze hanno limiti ben precisi, ma quello che conta è l’effetto deterrente della loro presenza, per la quale la città è loro grata”, ha commentato il sindaco di Mogliano Carola Arena.

La convenzione prevede il loro impegno per la sorveglianza di parchi cittadini e cimiteri, come supporto per gli aspetti legati alla sicurezza in occasione di manifestazioni che si svolgono nel territorio comunale e nella forse più delicata delle loro competenze, la vigilanza antiborseggio al mercato del lunedì mattina.

La garbata presenza degli associati, che attualmente sono sedici, con la loro inconfondibile divisa rosso-blu, contribuisce a rendere più sicuro e quieto il vivere dei moglianesi. In numerose occasioni grazie a loro episodi di vandalismo sono stati prevenuti o sono stati segnalati alle forze dell’ordine.

“L’apporto di questi volontari alla buona riuscita delle molte iniziative pubbliche cittadine sul piano dell’ordine pubblico è da anni determinante e per questo il rinnovo della collaborazione è stato voluto da entrambe le parti con molta convinzione”, ha commentato l’assessore alle politiche culturali, Ferdinando Minello.

Articoli correlati
SaluteSlide-mainVeneto

Diabete. A Padova la nuova frontiera per la terapia cellulare

1 minuti di lettura
La Giunta regionale del Veneto, con una delibera approvata su proposta dell’Assessore alla Sanità, ha istituito presso l’Azienda Ospedaliera di Padova il…
AttualitàCulturaNewsSlide-mainZero Biscuit

Ci lascia Ciriaco De Mita

1 minuti di lettura
Aveva 94 anni e proprio questa mattina ci ha lasciato in punta di piedi, senza frastuono come di suo stile. Ciriaco De…
Slide-mainSocialeVeneto

Anche gli anziani della casa di riposo ‘San Giorgio’ di Marcon dipingono i sassi del sorriso

1 minuti di lettura
Nelle ultime settimane gli anziani della casa di riposo ‘San Giorgio’ di Marcon, gestita da Sereni Orizzonti, hanno aderito alla catena di…

    RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!