Slide-mainTrevisoTutela del Cittadino

Carabinieri: attenti alle truffe on-line

2 minuti di lettura

Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso hanno identificato i presunti responsabili di alcune truffe ai danni di cittadini della Marca. I militari della Stazione di Riese Pio X (TV), in particolare, hanno deferito un 41enne di origini campane ed una 50enne della provincia di Latina che nell’ambito della trattativa per l’acquisto di un album da collezione, pubblicato su sito on-line, inducendo in errore il venditore, un giovane di Altivole (TV), gli facevano versare su carte prepagate 1.500 Euro per poi rendersi irreperibili.

Due soggetti del bresciano sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Casier (TV) per truffa in concorso: dopo aver ricevuto una somma in accredito di quasi 200 Euro da una 70enne trevigiana quale corrispettivo per l’acquisto di pellet, la cui vendita era stata pubblicizzata su una piattaforma “social”, la donna, avvisata dell’indisponibilità del combustibile, veniva convinta dai malfattori a recarsi presso uno sportello automatico dove, nell’erronea convinzione di ottenere la restituzione del denaro già versato, eseguiva ulteriori due versamenti su una ricaricabile intestata a uno dei due indagati, per complessivi 430 euro.

Militari dello stesso reparto dell’Arma sono riusciti, in altra operazione, ad identificare una coppia di palermitani, un 45enne ed una 30enne, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine. I due sono risultati gli intestatari di tessere postali sulle quali un 36enne trevigiano aveva versato 1.500 Euro nell’erronea convinzione di riscuotere, al contrario, il corrispettivo di un set di pneumatici dal medesimo posti in vendita su sito e-commerce.

Proprio sul fronte della prevenzione a furti e truffe, ieri si sono svolti, a cura della Benemerita e in stretta collaborazione con le Amministrazioni Comunali interessate, due incontri informativi: il primo momento ha avuto luogo presso la sala consiliare del Comune di Altivole (TV) e ha visto la presenza di circa un centinaio di persone.

I referenti dell’Arma hanno illustrato le modalità più comuni con cui vengono commessi furti e truffe, fornendo pratici consigli su come difendersi da questi odiosi reati. Particolare attenzione è stata dedicata alle truffe in danno degli anziani, con la descrizione dei più frequenti raggiri dalla truffa del “falso incidente a un familiare” a quella dei “falsi dipendenti di enti pubblici”, ma è stato riservato uno spazio informativo anche per le truffe on – line, sempre più frequenti.

Molte le domande poste ai relatori dalle persone in sala che sono state invitate a segnalare tempestivamente eventuali circostanze sospette all’Arma.

Analogo incontro si è svolto, sempre ieri pomeriggio, tra l’Arma e i residenti del quartiere Costa-Meschio di Vittorio Veneto (TV) presso il locale circolo ricreativo per anziani, protagonisti il Capitano Galante e il Luogotenente Bosco della Compagnia vittoriese, con l’intervento dell’assessore comunale Caldart.

Articoli correlati
JesoloSlide-main

Sicurezza, a Jesolo avviata la discussione sul controllo di vicinato

1 minuti di lettura
L’amministrazione ha iniziato gli incontri con i comitati cittadini. Calendarizzato un appuntamento congiunto a dicembre. Obiettivo: definire un regolamento. L’amministrazione comunale ha…
SaluteSlide-mainVeneto

Covid. Nuovo piano di sanità pubblica in Veneto

2 minuti di lettura
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, ha approvato un ulteriore aggiornamento del proprio Piano di Sanità Pubblica dal…
AmbienteIstruzioneSlide-mainVenezia

Ri-Party-Amo dalle università: il 1° dicembre a Ca' Foscari

3 minuti di lettura
A Venezia il quarto degli 8 workshop nelle Università italiane previste dal progetto Ri-Party-Amo. Prosegue il calendario delle attività per formare i…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Newletter Il Nuovo Terraglio